1.9.05

5 ricordi...

Torno dalle vacanze e mi ritrovo avviluppata nella rete di un "meme". Il testimone mi è stato gentilmente passato da Cenzina de "Il cavoletto di Bruxelles".

Il titolo inglese dovrebbe essere "5 Childhood Food Memories" cioè 5 cibi che appartengono ai ricordi dell'infanzia.

Questi sono i miei...

Lo Zabaione
Per chi mi conosce sembrerà incredibile ma anche io sono stata magra. Anzi, mia madre sosteneva che io fossi troppo magra, quasi denutrita, ma io mangiavo solo 1 pacchetto di "Alsaziani" (bastoncini salati simili ai Bretzel) al giorno e stavo bene. Forse i miei geni volevano che rimanessi magra ma mia madre doveva averla vinta e così, tutte le mattine mi dava lo "zabaione" per fornirmi la giusta dose di energie per affrontare la giornata.
Lo zabaione era costituito da 1 tuorlo montato a spuma con tanto zucchero ed era una vera prelibatezza.
...ah, dimenticavo, mia madre ha raggiunto il suo scopo e ora io sono abbondantemente sovrappeso ma ricordo ancora con nostralgia lo zabaione di "rinforzo" :o)

La Granita
Quando ero piccola l'inverno era un momento magico. Gli inverni di allora (mi sembro matusalemme) erano diversi, cadeva tanta neve e rimaneva a terra per molto tempo. Così era bello vestirsi di tutto punto con tuta da sci e moon-boot e andare al parco per rotolare sui cumuli di neve, fare pupazzi e giocare a pallate. L'altro motivo per cui attendevo con ansia l'inverno era la granita fatta con la neve. Da piccola vivevo in appartamento e su uno dei due grandi terrazzi il vento depositava spesso grandi montagne di neve immacolata e "incontaminata".
Il procedimento per fare la granita era semplice. Ci si armava di una tazza grande da colazione, si apriva la finestra e si riempiva la tazza di neve molto velocemente per non rischiare il congelamento. Una volta che la temperatura corporea era tornata sotto controllo si aggiungeva un po' di sciroppo di amarena Fabbri, si mescolava e si mangiava la granita più buona che esistesse al mondo!


La Torta Panna e Fragole

Questa torta era l'appuntamento fisso delle domeniche di primavera quando si andava dalla nonna. Alla mattina giocavo con i cugini, poi tutti insieme pranzavamo nella grande cucina della nonna. Al termine del pranzo tutti aspettavamo il dolce: una pasta semplice per ciambelle imbevuta con il succo delle fragole zuccherate, farcita con panna e fragole e ricoperta di panna se si era in vena di esagerazioni o semplicemente con zucchero a velo.
E' un sapore che mi manca davvero tanto e così me la faccio almeno 1 volta l'anno.


Il Nesquik

Cosa c'è di meglio di una colazione a base di latte con nesquik accompagnato da pane e nutella? Era la colazione che mi sognavo durante la settimana perchè mi era permesso averla solo la domenica mattina.




Il Calzone

Il martedì è giorno di mercato e tra i banchi della frutta, da sempre, trova posto il camioncino delle piadine. Pur non essendo in romagna le piadine sono comestibili e i calzoni (altrove chiamati crescioni o cassoni) un appuntamento fisso delle mattine d'estate quando ero in vacanza. Il mio preferito è: prosciutto, funghi, pomodoro e mozzarella!


Passo il testimone a:

Fiordizucca
Lucia "Cioccapiatti"

3 comments:

  1. bene adesso è ufficiale...SONO VECCHIA grazie tante prrrrrrrrrrrrrrrrr

    ReplyDelete
  2. Che sei vecchia è un dato di fatto :o)

    Questo "meme" piuttosto ci fa apparire preistoriche!
    Ci sono cose che i bambini di oggi non riuscirebbero neanche ad immaginare.

    ReplyDelete
  3. Blog agréable.

    Je devrai revenir plus tard.

    ReplyDelete