26.10.09

Cioccolato + Arachidi + Cheesecake

Quadretti Cioccolatosi al Formaggio e Burro di Arachidi
Mi è servito un po' di tempo ma finalmente ho iniziato a cucinare i piatti che stanno in cima alla "ToDoList" che mi ero fatta prima delle vacanze.
Il primo che ho realizzato penso sia il più goloso e ipercalorico in lista: i Peanut Butter Cheesecake Brownies di Cookie Baker Lynn son davvero una coccola adatta a questo periodo autunnale.

Li consiglio per un ritrovo tra amici in una giornata grigia e fredda...

Quadretti Cioccolatosi al Formaggio e Burro di Arachidi
(Peanut Butter Cheesecake Brownies)
Ricetta tratta dal blog Cookie Baker Lynn

Base al cioccolato:

225g Cioccolato amaro, tritato
120g Burro a pezzetti
120g Zucchero
2 Uova Grandi
1 bustina Vanillina
70g Farina
1 pizzico di Sale

Strato al formaggio:

250g formaggio cremoso (Philadephia)
100g Burro di Noccioline cremoso
1 bustina Vanillina
120g Zucchero
2 Uova grandi
2 cucchiai Farina
70g Cioccolato amaro, tritato

Per la base:
Sciogliere a bagnomaria o nel forno a microonde il cioccolato con il burro. Mescolare e lasciare intiepidire.
Montare le uova con lo zucchero e l'aroma di vaniglia fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere il cioccolaro fuso, poi, sempre continuando a montare, aggiungere la farina e il sale. Distribuire il composo in una tortiera 30x20cm. rivestita di carta forno.
Per lo strato al formaggio:
Scioglere il cioccolato nel microonde e lasciare raffreddare.
In una ciotola montare il formaggio con il burro di noccioline e l'aroma di vaniglia. Aggiungere gradualmente lo zucchero continuando a frullare. Aggiungere le uova una alla volta e poi la farina.
Prendere un terzo della crema di formaggio e mettere da parte. Versare la rimanente crema sulla base.
Alla crema rimasta aggiungere il cioccolato fuso e disporla sull'altra crema utilizzando uno stecchino per creare dei motivi, o semplicemente per marmorizzarla.
Cuocere in forno caldo, a 160-180°C fino a quando i bordi saranno gonfi e il centro ben fermo. Lasciare raffreddare la torta nello stampo, coprire con pellicola trasparente e porre in frigo per circa 1 ora prima di tagliarla a quadretti.



19.10.09

Bicchierino Autunnale

Bicchierino Autunnale
Più che una ricetta questa è solo una idea per un bicchierino, che in quantità maggiori può essere anche un piatto unico. Io l'ho realizzato per utilizzare la prima zucca della stagione. Con il freddo è diventato più piacevole stare ai fornelli e ogni scusa è buona per accendere il forno. Da quello che ho letto in giro so di non essere l'unica!




Questo bicchierino è composto, partendo dal basso, da:
- Mix quinoa-bulgur semplicemente lessato e condito con olio
- Zucca speziata cotta al forno a cubetti e insaporiti con spezie miste alla moda di Alex
- Lenticchie piccantine lessate al dente e poi terminate di cuocere in padella con olio, cipolla, peperoncino e alloro

Bicchierino Autunnale

16.10.09

WBD 4th Anniversary: Pane Taleggio e Pere

Pane con Taleggio e Pere

(an Eglish note at the end of the post)
E' arrivato il quarto compleanno del World Bread Day grazie al lavoro dell'instancabile Zorra!
In realtà, pur essendomi scritta un promemoria, credevo avvenisse il 13. Mi sono così affrettata a preparare un pane per l'evento e a fotografarlo con gli ultimi raggi di sole della giornata. Arrivata al computer mi sono accorta dell'errore, ma ormai non c'era più modo di fare altre foto.
Questo pane non penso abbia una storia particolare, ma per me sì: è un pane che ho imparato al primo corso che ho fatto con le sorelle Simili. Sono contenta di averlo rifatto, percéè ho un bel ricordo di quel corso.

11.10.09

Il Bottino Parigino

Il Bottino Parigino

Ci si potrebbe chiedere se sono andata a Parigi per shopping o per visitare la citta... :o)
Di sicuro ho visitato dei bellissimi e fornitissimi negozi di attrezzature per la cucina!
Sono già segnati sulla mappa e come si può notare sono tutti geograficamente vicini (per cui comodissimi da visitare!), ma li elenco nuovamente qui.

Top dei top penso sia E. DEHILLERIN dove ho rischiato di svuotare il contocorrente ( sarebbe così stato un viaggio di divorzio invece che di anniversario :o) ). C'è da perdere la testa per la quantità di articoli, tutti in mostra per una spesa fai-da-te, anche se gli spazi sono davvero ristretti. Nonostante quello che avevo letto qua e là mi sono trovata benissimo con i commessi (addirittura scherzosi) che capiscono e parlano benissimo l'inglese. Non tutti però sono così: uno a cui ho chiesto "Do you speak English?" mi ha risposto con aria schifata e offesa "NO!" :o)

Poi ho acquistato anche da Simon che possiede due negozi affiancati: uno di casalinghi e uno più specializzato per risorazione e pasticceria.

Ho visitato poi MORA che ha un bel reparto dedicato alla decorazione dei dolci, ma non avendo delle idee chiare in testa non ho acquistato niente.

Tra Simon e Mora c'è poi La Bovida che dalla vetrina però non mi è sembrato un negozio specializzato come gli altri per cui non sono nemmeno entrata.

1.10.09

Cosa fare e non fare ad Ottobre

Budino

Da fare:

*** Trovare una ricetta di un buon pane, se è tradizionale e ancora meglio, per partecipare al World Bread Day 2009 indetto da Zorra. Qui le istruzioni in italiano.
world bread day 2009 - yes we bake.(last day of sumbission october 17)

*** Organizzarsi per prenotare il consueto checkup annuale. Con oggi, primo Ottobre, è partita la XVI edizione 2009 della Campagna Nastro Rosa, dedicata alla prevenzione del tumore al senop promossa da LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) ed Estée Lauder Companies.

L’obiettivo principale della LILT è sconfiggere i tumori promuovendo la cultura della prevenzione: primaria (diffusione di corretti stili di vita, sana alimentazione, lotta al tabagismo), secondaria (diagnosi precoce, avvalendosi anche dei circa 390 Ambulatori presenti su tutto il territorio nazionale) e terziaria (riabilitazione fisica, psichica, sociale e occupazionale del malato oncologico; assistenza domiciliare). La prevenzione infatti è considerata da sempre il compito istituzionale prioritario della LILT, così come ben evidenziato dallo stesso pay-off “Prevenire è vivere”.

*** Trascorrere qualche giorno in una città straniera :o) Grazie alle indicazioni di Sigrid, Elena, Alex, Chiara, David, Clotilde [update] e anche a Lydia mi sono anche creata una piccola mappa


Visualizza Parigi Golosa in una mappa di dimensioni maggiori

[update]*** Entro il 30 Ottobre cercare di pensare ad una ricetta che preveda l'utilizzo di un prodotto tipicamente Italiano. Date le mie origini potrei individuarne uno bolognese. Inviare quindi la ricetta a Genny per partecipare al contest SEGNI PARTICOLARI: DOP.

Da non fare...



*** Acquistare, per curiosità il preparato per budino alle Pesca e Maracuja che si vede nella foto in alto: non sa di nulla.
Sì, lo so che questi preparati pronti non sarebbero da comprare, ma a volte sono buonissimi e io non so resistere a questo genere di acquisti! :o)