31.5.07

Scuola di Cucina: le Crêpes


Visto che è periodo di lezioni inauguro una nuova sezione del mio blog: la Scuola di Cucina.
Sia ben chiaro: non me la sento di insegnare niente a nessuno però penso che sia giusto avere, in mezzo a tante ricette, anche quelle "basic" ed inoltre esaudisco così una richiesta che mi è stata fatta da Jessica.
La ricetta delle crêpes che, nel tempo, ho trovato migliore arriva da uno dei forum di cucina storici: La Cucina Italiana.
Oltre alla ricetta serve però anche la tecnica. La mia non penso sia perfetta perchè non ottengo mai le crêpes sottili come vorrei. Serve un po' di allenamento per ottenere delle crêpes perfette: le prime risulteranno bucherellate e spesse, ma con l'esperienza si potranno ottenere crepes perfettamente tonde e sottili.



Le Crêpes
1/2l Latte
250g Farina
3 Uova
3 Cucchiai di Olio di Semi di Arachide
1 Pizzico di Sale.


Mettere tutti gli ingredienti in un contenitore più alto che largo (ad es bicchiere graduato). Frullare il tutto con il mixer ad immersione fino ad ottenere un impasto molto liscio.
Preparare:

  • una padella antiaderente di circa 20cm. di diametro

  • una spatola per rigirare le crêpes

  • un foglio di carta da cucina in cui posizionare un pezzetto di burro da usare per ungere la padella e una ciotolina in cui appoggiare questo "pacchettino"

  • un mestolo piccolo per versare la pastella


Scaldare la padella sul fuoco sfregando il pacchetto col burro sul fondo fino ad ungerlo leggermente.
Con il mestolo prelevare la pastella, togliere momentaneamente la padella dal fuoco e versarvi la pastella. Mentre si versa inclinare e ruotare la padella per cercare di distribuire uniformemente la pastella.
Mettere nuovamente la padella sul fuoco e lasciare cuocere la crêpes fino a quando si formano le prime bolle scure.
Rivoltare quindi la crêpes e fare cuocere anche l'altro lato.
Ripetere il procedimento fino ad esaurimento della pastella.

Nota: questo impasto è adatto sia per ripieni dolci che per ripieni salati.



29.5.07

Torta di fine inverno...


Da quando il Cavoletto l'ha pubblicata avevo deciso di provare la sua Torta all'Arancio: in tanti provano le sue ricette e io invece non ho ancora scopiazzato nulla!
Poi, mentre cercavo una ricetta per un budino sul libro "I dulz d'la sgnaura Albertina", ho trovato una ricetta molto ma molto simile e alla fine, con le ultime arance della stagione, l'ho provata visti gli ottimi risultati ottenuti in passato.

La torta è ottima: soffice e burrosa il giusto ma con un profumo di arancia che inebria.
Assolutamente da rifare il prossimo anno!
Ah...dimenticavo: con l'occasione ho finalmente provato il bellissimo stampo della Nordicware acquistato come souvenir durante il viaggio di nozze. Un prodotto di ottima fattura in grado di dare un "volto" nuovo anche ai dolci più classici.




Torta di Arance

3 Uova (circa 180-190 g)
160g Burro
190g Farina
190g Zucchero + 3 cucchiai
1/2 Bustina di Lievito Vanigliato
3 Arance Rosse
Scorza di arancia candita


Separare i tuorli dai bianchi e montare questi ultimi a neve.
In una ciotola mettere lo zucchero e il burro e montarli fino ad ottenere una crema bianca. Aggiungere i tuorli, uno alla volta, continuando a montare.
Aggiungere il succo di mezza arancia e la farina setacciata assieme al lievito. Unire quindi, con delicatezza, gli albumi montati.
Versare in una tortiera imburrata e infarinata. Cuocere per circa 45 minuti in forno a 170°C.
Nel frattempo preparare uno sciroppo con il succo delle rimanenti arance e 3 cucchiai di zucchero.
A cottura ultimata estrarre il dolce dal forno e sformarlo su un piatto piano, forare la suerfice con una forchetta e versare lo sciroppo affinché venga assorbito in modo uniforme.

Mentre il dolce cuoce e si raffredda è possibile preparare le scorze di arancia candita.

Ricetta rapida per le scorze di arancia candite

Sbucciare le arance e tagliare la scorza a striscioline sottili. Pesare le scorze e metterle in una padella antiaderente assieme ad un ugual peso di zucchero e poca acqua sufficiente a bagnarlo.
Porre sul fuoco e fare assorbire lo zucchero alle scorze mescolando in continuazione. Togliere dal fuoco e far rotolare le scorze in una teglia in cui è stato disposto uno strato di zucchero semolato.
Lasciare quindi asciugare le scorze.



Vizualizza versione stampabile...


Technorati Tags: /, ,

24.5.07

Recette: Cake Salé


Non sono impazzita e non ho cambiato la lingua del blog :o) Ho solo provato un ricetta tratta da un libricino scritto in francese!
Due o tre anni fa, mentre ero in "gita" lavorativa a Grenoble insieme ad altri colleghi, ho fatto l'errore di entrare in una grande libreria dove c'era un bel reparto dedicato ai libri si cucina.
Come potevo uscire senza comprare qualcosa???

21.5.07

L'ultimo carciofo


Per l'ultimo carciofo della stagione era necessaria una ricetta speciale. Quando dico "speciale" intendo una ricetta semplice che esalti al massimo il sapore dell'ingrediente principale.
Non ho avuto dubbi nel scegliere la ricetta dei carciofi alla romana tratta dal forum del sito Prezzemolo e Finocchio. Penso che questa sia la miglior ricetta pubblicata su quel forum all'epoca in cui lo frequentavo attivamente.
La ricetta è semplicissima e il risultato, per chi ama i carciofi come me, è superlativo! :o) Le dosi, come spesso capita, sono a piacere!


Carciofi alla Romana di Clelia
Carciofi
Aglio (2 o 3 spicchi)
Mentuccia
Prezzemolo
Olio e.v. di Oliva
Sale e pepe


Pulire i carciofi eliminanto la punta spinosa e le foglie esterne più dure. Pulire anche i gambi.
Tagliare i carciofi in quarti e disporli, assieme ai gambi, in una pentola larga dotata di un coperchio che sigilli quasi ermeticamente.
Aggiungere ai carciofi abbondante mentuccia e tanto prezzemolo tritati. Unire anche l'aglio a pezzettoni.
Aggiungere quindi mezzo bicchiere di olio, mezzo bicchiere di acqua, sale e pepe.
Tagliare un foglio di cartaforno poco più grande del diametro della pentola e porlo sull'imboccatura sigillando poi con il coperchio.
Cuocere a fuoco dolce per circa mezz'ora da quando i carciofi iniziano a bollire senza mai scoperchiare la pentola. Invece di mescolare limitarsi a scuotere ogni tanto la pentola.
Servire i carciofi tiepidi o a temperatura ambiente.


Technorati Tags: /, ,

17.5.07

Easy Cacciucco


Il matrimonio può essere portatore di guai, o meglio, di notevoli complicazioni in cucina.
Penso, ad esempio, ad una donna padana che, un giorno, sposa un uomo che viene dal mare. Lei è cresciuta nel regno dei tortellini ed è stata educata gastrnomicamente tra formaggi e carne suina in ogni sua forma. Lui è invece abituato a mangiare quasi esclusivamente pesce e molluschi e i trigliceridi suini sono "alieni".
Lei decide allora che, per non far soffrire lui, dovrà imparare a cucinare il pesce. Qui iniziano i problemi:
1 - non potendo recarsi (lei) ogni giorno in centro per scegliere il pesce fresco dai numerosi negozietti di via Capriarie lui dovrà adattarsi al pesce della Coop sperando che il motto "la coop sei tu" sia garanzia di un briciolino di qualità.

2 - per lei c'è tutto da imparare a partire da come si lava e pulisce un pesce, passando poi alle squame da togliere, per finire al come cuocerlo per mantenere sapore ma senza seccarlo.

Le traversie però sono appena cominciate.
Lei, trovandosi finalmente davanti al banco del pesce strapieno, ha deciso di rischiare acquistando delle piccole triglie per cucinarle alla "Livornese" ma la signora che viene servita prima di lei le compra TUTTE!!!!!
Lei allora, che non si rassegna alla sogliola bollita ma vuole preparare al marito qualcosa di più complicato, acquista un po' di pesci a caso e decide che il piatto della serata sarà il Cacciucco.
Tra i pesci figurano degli splendidi scorfani, un altro pesce bianco e due pesci sconosciuti che non sono adatti al cacciucco (scoprirà poi) ma che ci finiranno dentro comunque assieme a qualcosa che si trova già nel freezer di casa.
Con enormi difficoltà lei pulisce il pesce, lo cuoce e lo serve al marito che, forse colpito maggiormente dalla sorpresa che dalla bontà, lo apprezza molto.

Cacciucco semplificato
400g Pesce misto: scorfani e altri pesci a carne bianca non pregiati
200g Anelli di Totano
100g Filetti di Merluzzo
10 Pomodorini
2 Spicchi di aglio
1/2 Cipolla piccola
1 Peperoncino secco
Prezzemolo
Olio e.v. Oliva
Sale

Tritare l'aglio, la cipolla, il peperoncino e il prezzemolo e metterli a rosolare in una casseruola capiente con un po' di olio.
Quando la cipolla è morbida e prima che l'aglio scurisca aggiungere i totani. Quando hanno emesso la loro acqua aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti e fare cuocere 30 minuti.
Aggiungere quindi il pesce pulito e anche il filetto di merluzzo a pezzetti.
Regolare di sale.
Laciare cuocere circa 20 miuti e servire accopagnando con fette di pane abbrustolito sfregato con aglio.


Note: il cacciucco deve essere brodoso ma non acquoso. Per questo potrebbero essere necessari più di 30 minuti per cuocere il pomodoro e i molluschi. Infatti il mio cacciucco (preparato un po' troppo in fretta) era troppo acquoso.

Technorati Tags: /, ,

14.5.07

Novità al cinema: Una sera da chef


La cucina-reality, sempre più protagonista nei programmi TV, approda al cinema con un nuovo film realizzato completamente in presa diretta,
senza operazioni di montaggio e con un cast di persone "vere" dove ognuno interpreta sè stesso.
"Una sera da Chef" racconterà l'avvincente serata di un appassionato di enogastronomia che si mette per una volta dall'altra parte dei fornelli esponendosi
alle critiche di una giuria composta quasi interamente da professionisti.
Questa ennesima promozione dell'argomento cucina avrà successo? Lancerà un nuovo modo di fare cinema e cucina? Sarà candidato ai futuri Oscar?
Visto il cast e alcune immagine relizzate sul set direi proprio di sì.
Di seguito una scheda dettagliata del film.

Cast:

Lo ChefAiuto
Chef Guest Star:
La Bionda
La Giuria:
Lo ChefVero
La Bodyguard
La Sommelier
La FoodBloggerLa Bella (dell'Aiuto)
Guest Star:
Mucchetta Madda
Trama:
Lo Chef e L'Aiuto prendono possesso della cucina dello ChefVero nel pomeriggio di una giornata soleggiata allietata dal ronzio delle zanzare (grosse come fenicotteri) che svolazzano tra le zone umide dell'oasi.
Si fa sera, i componenti fuori-sede della giuria iniziano ad arrivare e trovano una situazione curiosa: lo Chef e l'Aiuto sembra che non abbiano combinato ancora niente mentre La Bionda lavora alacremente tra bastardelle, teglie, padelle e carta (???) vivacemente colorata da ritagliare.
La sala non è ancora pronta, ma sotto la guida esperta dello chef vero, la FoodBlogger e la Bodyguard dispongono posate e bicchieri.


Uno stralcio della conversazione:
Bodyguard: "Che posate servono?"
ChefVero: "che piatti ci sono? bho... non lo so. Mettiamo un po' di posate a caso, anche un cucchiaino
che mi sembra di aver visto girare dei bicchierini"
Bodyguard (guardando la FoodBlogger): "Come disponiamo le posate?"
FoodBlogger: "Lo chiedi a me!?!?!?!? mettiamole a caso, in ordine di grandezza visto che non conosciamo i piatti. Ognuno poi si arrangerà a prendere la posata giusta!"
La BodyGuard guarda la FoodBlogger con aria disperata.
Il tempo passa e una parte della giuria, distaccata durante la giornata sulla spiaggia più actual di Riccione, finalmente si degna di arrivare ancora in tenuta balneare. Mucchetta Fadda però ha con sè tutto il necessaire per una doccia ristoratrice e l'abbigliamento adatto alla serata.
Anche il trucco non è da meno.

La giuria ora è completa e lo Chef con L'Aiuto e la sua Bella si mettono ai fornelli... la tensione, in cucina, si respira...

Nel frattempo La Bionda ha già iniziato ad impiattare il pre-antipasto...
...la cena inizia!

MENU

Pre Antipasto: Panzanella con Guacamole e Chips di Mais
(Autore: La Bionda)
La Giuria: panzanella un po'... spaccadenti!

Antipasto: Millefoglie con Hummus, Melanzane Fumè e ...?
(Autore: La Bionda)
La Giuria: Ottimo!!!

Primo: Risotto con Formaggella di Capra e Asparagi in due consistenze.
(Autore: Lo Chef e L'Aiuto)

La Giuria: ehm... quanto ha cotto questo risotto?!?!!?!?!?

Secondo 1: Mc Pia's Meal
(Autore: La Bionda)
Così composto: Hamburger vegetariano di lenticchie e ceci, Patatine di Panissa, Ketchup home-made, MilkShake allo yogurt e menta,
Granita alla CocaCola.
La Giuria: completamente estasiata per l'idea, la coreografia del piatto e, last but not least, per la bontà della preparazione.
Nota: se qualcuno dovesse, per caso, trovare un piatto simile proposto da qualche famoso chef sarò lieta di testimoniare che l'idea non è originale! :o)

Secondo 2
Cotoletta di Agnello con Sale di Maldon, Zucchine e Cipolla ripiene
(Autore: La Bionda, supporto dello ChefVero)
La Giuria: Non ha ritenuto necessario commentare la perfezione della cotoletta. Ha notato la "sfiziosità" delle verdure.

Pre-Pre-Dolce
Cioccolarini bianchi ai Pistacchi, Spiedini di Lamponi, LeccaLecca al CioccolatoBianco
(Autore: Lo Chef e L'Aiuto)
La Giuria: Buoni...

Pre-Dolce
Chutney di Lamponi e Yogurt di Capra con Pistacchi
(Autore: Lo Chef e L'Aiuto)
La Giuria: ChefVero commenta che è buono ma servirebbe un qualcosa di croccante per dare belle sensazioni.
Inoltre è necessario eliminare i semi dai lamponi.

Dolce:
Zuppetta al cacao e latte di mandorle con Mele Croccanti alla Liquirizia
(Autore: Lo Chef e L'Aiuto)

Alcune frasi dei membri della giuria:
La Bodyguard: "Cosa è? una Mousse smontata?"
La FoodBlogger: "Non è una mousse, è calda! è una cioccolata in tazza!"
Mucchetta Fadda che era inizialmente assente per una seduta di make-up: "Cos'è? Nesquik!?!?!?!?!?!"

Lo Chef per una sera, nonostante le critiche, non sembra demoralizzato: saluta tutti e abbandona il ristorante indossando ancora la divisa... to be continued????


p.s. per la brigata dello ChefVero: Ci dispiace moltissimo ma nonostante il vostro divieto non abbiamo resistito ai vostri grissini... sono buonissimi! complimenti!
Hanno contribuito alla realizzazione di questo bellissimo cestino...


Technorati Tags: , ,

11.5.07

O mia bela Madunina...

...che te brillet de luntan
tüta d'ora e piscinina, ti te dominet Milaaaan!!!



Cosa ci faccio in piazza a Milano?
Sto per prendere la metropolitana e tornare a casa, ma per capire bene bisogna dire che oggi non è "oggi" ma Lunedì 7 Maggio.
Proprio quel giorno Milano è stata ospite di un evento goloso: Paolo Marchi ha presentato la prima edizione della guida di Identità Golose... e io c'ero :o)

Sono arrivata, a dire il vero, un po' in ritardo a causa del traffico stadale perchè, all'andata, ho avuto l'onore di essere ospite sull'ammiraglia di Muccapazza, dotata ovviamente di autista-bodyguard e navigatrice (in carne ed ossa... non elettronica).
Al nostro arrivo al Diana rimango sbalordita: la sala riservata alla presentazione è strapiena e le persone sono tutte accalcate all'ingresso.
Grazie però alla bodyguard riesco a farmi largo tra la folla e pestando i piedi a Cracco, Scabin e altri chef raggiungo il luogo dove ara posizionato il posto riservato a Mucca:

Bellissimo trono ma, come dire, un po' defilato tanto che Mucca si è subito tuffato nella mischia alla ricerca di A.Cau. ed è sparito per tutta la durata della presentazione.
Dal trono in effetti non è che si vedesse molto...

... però si sentiva e si poteva uscire nel giardino per prendere una boccata d'aria...


... fino a quando la situazione all'interno si è animata e una persona ha alzato la voce per dibattere un argomento a quanto pare delicato. Peccato che io non ci abbia capito niente, ho perso l'occasione per uno scoop!

Dopo le premiazioni... finalmente c'è stato il buffet: io ero già preoccupata per la salute di una signora che, probabilmente a causa della fame, si era riempita la borsa dei cioccolatini Valrhona che erano disposti qua e là sui tavoli della sala.

Simpatico il buffet dove penso oloaP non sia riuscto ad assaggiare niente perchè era chiamato continuamente a destra e a sinistra per salutare, autografare, commentare...
Ma ci sono state persone che hanno "compensato": alle mie spalle c'era uno sconosciuto che ho sentito più volte spalozzare nei bicchierini, ma soprattutto nelle mug che contenevano la pasta: ne deve aver collezionate 4 o 5. Questo signore sarà lieto di aver letto che Paolo Marchi è già al lavoro per la seconda edizioni e quindi un altro buffet!

Però tutte le cose belle e divertenti finiscono, ho dovuto salutare oloaP e assieme all'entoruage di Mucca siamo andati a fare due passi in centro.
Innanzitutto pausa caffè al bar, non uno qualsiasi ma al Sant'Ambros (spero sia giusto lo spelling) con le discutibili torte decorate in vetrina: a me non piacciono per niente... per fortuna compensate da crostatine multicolori ai frutti di bosco.
E poi, secondo voi, dove si poteva andare, a Milano, assieme al più actual dei FoodBlogger? ovviamente in Via Montenapoleone!!!!!!!!!
MuccaPazza ha anche fatto a gara con la mucca Nerina sul look delle scarpe: quelle di nerina erano decisamente troppo comuni!


Purtroppo in via della Spiga non sono potuta andare: il treno non poteva aspettare oltre.

Technorati Tags: , ,

10.5.07

FoodBlog Italia: gli arrivi di Maggio 2007

FoodBlog Italia Logo

Anche Maggio ha i suoi nuovi arrivi da aggiungere alla lista dei FoodBlog Italiani.
Questo mese non sono tantissimi, forse perchè ormai li ho scovati tutti? oppure perchè ultimamente ho avuto meno tempo per scandagliare il web? :o)

Ho inserito momentaneamente anche il blog di un ristorante che terrò d'occhio in futuro: per ora assomiglia molto ad una specie di manifesto pubblicitario del locale. In questa mia lista non ho intenzione di fare della pubblicità, lo manterrò in lista solo se il blog si arricchirà con altri contenuti.

Come al solito, tra i nuovi arrivi, vi sono blog dedicati unicamente al mondo "food" e altri a contenuto misto. Non riporto link diretti alla sezione food dei vari blog ma solo alla loro homepage.
Vista la presenza di alcuni blog Vegani-Vegetariani o dedicati a ricette prive di Glutine ho aggiunto delle "etichette" per individuarli nella lista.

ATAVOLACONLASTORIA
Azienda Agricola Stefano Berti
Baaah…LOG!
cookingPiyo
Cosa cucino oggi?
Cristy75
Cucina - Aquileia Contenitore Vuoto?
Essenza indivisibile
Etta consiglia..
fiocchidineve*
Flo & Ste
Il blog di Irma
Il cucchiaio di legno ( Veg )
LA DOLCETTERIA
Laboratorio Palummo
LunaBlog
Mangiando
Naturalmente ( Veg )
Pasta e Pizza Blog abbandonato il 24/03/06
Pasticci in cucina ...la gatta, la strega e la cucina
Piccole Magie Vegan ( Veg )
Pranzi e Branzini
Quaderno di ricette ( Gluten-Free ) andrà a sostituire il Diario di Gata, sono diventati due blog distinti
Ricette e dintorni di una cuoca per caso
Ricette per Cucinare
Ricette senza grassi
Risi&Bisi
;::: Ristorante Bandini :::
Sciroppo d'acero ( Veg )
** Tabatuga **
THE DEAD CHEF
The Italian Taste
Viaggiare Cucinando
Zafferano

Modifiche a Blog già presenti in lista
Cucina con passione non aggiornato dal 14/12/2006
flanalcioccolato Ha cambiato indirizzo e look


8.5.07

Mazzancolle veloci


Quando il neo-marito va in vacanza e si ha voglia di stare un po' in tranquillità (cioè senza andare dalla mamma che ti sommerge di attenzioni e cibo) come risolvere il "problema" della cena?
Per la forma fisica l'ideale sarebbe una insalatina leggera: poche calorie, niente grassi, pochissimo tempo di preparazione.
Nonostante i buoni propositi che avevo fatto le insalatine sono state subito scartate quando ho visto le "mazzancolle" sul banco della pescheria. Avevo bisogno di una piccola coccola alimentare :o)
Non sapendo ben distinguere le varietà dei crostacei non so se queste fossero davvero delle mazzancolle però erano buonine (non penso fossero freschissime) grazie al curry che le rendeva piacevolemente piccantine.

Mazzancolle con Curry e profumo di Brandy
Mazzancolle
Cipolla Bianca
Curry Piccante
Brandy
Prezzemolo
Olio e.v. di oliva
Sale
Tritare finemente poca cipolla farla scaldare in una padella assieme ad un po' di olio. Quando inizia a soffriggere aggiungere il curry a piacimento. Mescolare per far scaldare bene le spezie.
Aggiungere quindi le mazzancolle lavate.
Quando iniziano a soffriggere, cuocere 2 minuti sempre mescolando, poi aggiungere un bicchierino di brandy e fare evaporare a fuoco vivace.
Aggiungere poco sale e il prezzemolo.
Lasciare cuocere ancora 1 minuto e servire.


p.s.: il contorno era costituito da un pinzimonio di indivia belga... un po' di insalatina l'ho comunque mangiata ;o)

Technorati Tags: /, ,