10.5.12

Pita Greca

Flat Pita

Ricordo con nostalgia i Pita Gyros consumati come pranzo veloce durante l'università oppure quelli decisamente più buoni acquistati durante una vacanza a Creta... ma da allora è passata davvero una vita! Proprio per questo sono passati pochissimi giorni da quando ho visto il post di Luisa sulla Pita Greca a quando ho deciso di provare la ricetta: come dicevano Al Bano e Romina "Nostalgia canaglia..." :o)

In passato avevo provato una versione della pita araba, cioè quella con la tasca da farcire. Questa Pita invece è molto diversa: è piatta e morbida, adatta per essere arrotolata. Inoltre è un pane abbastanza veloce e semplice da realizzare. Servita calda con olio e origano emana un profumino davvero gradevole.


Pita Greca

275g Farina 0,
275g Farina Manitoba (o forte)
340g Acqua naturale
25g Lievito di Birra fresco
2 cucchiai Olio e.v. di oliva
2 cucchiaini rasi di Sale

Per servire:

Olio e.v. di oliva
Origano

Sciogliere il lievito nell'acqua a temperatura ambiente.
Mescolare le farine in una ciotola e unire il mix di acqua e lievito iniziando a mescolare con una forchetta e poi continuando ad impastare sempre nella ciotola. Unire quindi il sale e poi l'olio. Trasferire il tutto sulla spianatoia e impastare per alcuni minuti: si dovrà ottenere un impasto morbido e liscio, ma non appiccicoso. Aggiungere eventualmente un po' di farina. Coprite l'impasto a campana sulla spianatoia e lasciarlo lievitare 25-30 minuti.
Riprendere l'impasto e dividerlo in 8 palline uguali. Patendo dalla prima pallina iniziare a stenderla con il mattarello,in modo molto delicato, ottenendo un disco di circa 10cm di diametro. Proseguire con le altre palline poi, ripartendo dalla prima, stenderle tutte ad una dimensione di circa 20cm di diametro.
Posizionare le pite su teglie coperte di cartaforno e schiacciarle con i rebbi di una forchetta affinché non si gonfino in cottura. Spruzzare le pite con una emulsione composta da 1 parte di acqua e 1 parte di olio extravergine di oliva e un po' di sale. Coprire le teglie con pellicola trasparente e lasciare lievitare per circa 40 minuti.
Poco prima di cuocere le pite portare il forno a 190°C e inserite una teglia piena di acqua nel forno per generare vapore durante la cottura.
Infornare le pite, una teglia alla volta, lasciandole cuocere 5 minuti da un lato e poi 5 minuti dall'altro.
Le pite non saranno completamente cotte e risulteranno pallide. Appena sfornate lasciarle raffreddare su una griglia.
A questo punto le pite possono essere congelate oppure conservate in frigorifero per alcuni giorni sempre dentro sacchetti di plascica ben chiusi..
Prima di consumare le pite farle eventualmente scongelarle, quindi finire di arrostirle su una padella rovente o meglio, come consiglia Luisa, sulla griglia del camino. Spennellarle di olio e splverarle con origano. Servirle calde.

Nota: Ricetta tratta dal blog Il mondo di Luvi

8 comments:

  1. amo la pita! mi segno la ricetta!
    buona giornata!

    ReplyDelete
  2. Mai mangiata, ma penso che deve essere molto buona :).

    ReplyDelete
  3. Ah ah ah nostalgia canaglia mi fa impazzire Simona!!!! ^____^ Complimenti perchè questa pita ha davvero un aspetto invitantissimo!! E poi mi piace molto il nuovo template, da quant'è che l'hai cambiato?

    Bacione!

    ReplyDelete
  4. @Giulia Antonella... Sentirai che profumino :)

    @Betty... Le ricette di Luvi sono sempre una garanzia ;)

    @Any... Devi assolutamente colmare le tue lacune, se poi assaggerai la vera versione greca con carne, pataine fritte, verdure e tzaziki mi dirai!

    @Anemone... Con la mia citazione dici che ho evidenziato troppo la mia anzianità? :)
    Il template l'ho cambiato all'incirca nel ponte del primo maggio. Mi ero stufata del precedente, ho fatto una prova con un template standard di blogger e mi è piaciuto!

    ReplyDelete
  5. I was very pleased to find this site. I wanted to thank you for this great read!! I definitely enjoying every little bit of it and I have you bookmarked to check out new stuff you post. Big thanks for the useful info.....

    ReplyDelete
  6. Yummy...questa pita é davvero invitante!...facile anche per i piccoli chef di LKW!! XX

    ReplyDelete
  7. @carlottalittlekitchen... penso sia molto adatta per i piccoli cuochi, possono essere molto utili nell'impasto, nel formare le palline e poi nello stenderle!

    ReplyDelete