27.2.07

Muffin Meme: Dolci alla Zucca



Ieri i muffin salati, oggi quelli dolci.
Devo ammettere che la mia preferenza va a questi ultimi: sono davvero gradevoli, giustamente umidi e molto soffici.
Unico neo: li ho già mangiati quasi tutti :o( la bilancia non è felice!

Tutta colpa del bellissimo meme di Cannella! :o) C'è ancora tutto domani per partecipare, qui si trovano tutte le ricette in gara.

Muffin alla Zucca
300g Farina 00
180g Zucchero semolato
200g Polpa di Zucca Cotta al Forno
50g Pinoli
100ml Latte
50ml Olio di Oliva
2 Uova
1 Pizzico di Noce Moscata
1 Pizzico di Cannella
1 Pizzico di Sale
1 Bustina di Lievito per Dolci


In una ciotola schiacciare la polpa della zucca, amalgamarla con un po' di farina, unire lo zucchero e poi tutta l'altra farina. Mescolare bene anche le spezie.
In un'altra ciotola sbattere le uova, unire il latte e l'olio.
Aggiungere i liquidi al composto di farina e zucca, amalgamare bene.
Aggiungere poi il lievito e i pinoli, mescolare velocemente e distribuire il composto in una teglia per muffin in cui sono stati disposti i pirottini in carta.
Cuocere in forno caldo a 170°C per circa 25 minuti.

Si ottengono 12 muffin grandi.

Technorati Tags: , ,

26.2.07

Muffin Meme:Salati alla Cipolla


Sono rimasti pochi giorni per partecipare al Muffin Meme della vulcanica Cannella.
Io ho avuto un po' di tempo per lavorare nel fine settimana ad una ricetta salata e ad una dolce.

23.2.07

Patate Nordiche

Patate lesse, patate fritte, patate arrosto, patate... Rösti!
Stufa del solito modo di mangiare le patate parto alla ricerca di una ricetta con cui preparare i rösti. Ma, come spesso accade nel momento del bisogno, non c'è niente che mi possa aiutare: non ho un ricettario "classico", non ho un ricettario di ricette tirolesi e internet ancora non funziona...
Mi toccherà improvvisare cercando di riesumare dalla memoria le ricette lette in passato.
I rösti, mi dico, in fin dei conti sono una preparazione elementare: delle semplici "cialdine" rosolate in padella e realizzate con patate crude.


Rösti
Patate
Cipolla Novella di Tropea
Farina
Timo
Semi di Finocchio
Sale, Pepe
Olio e.v. di Oliva

Sbucciare e grattugiare in una ciotola le patate.
Unire un cucchiaio di farina, una cipollina tritata, un cucchiaino di semi di finocchio e un pizzico di timo. Regolare di sale e aggiungere un po' di pepe.
Mescolare bene il composto per amalgamare tutti gli ingredienti.
In una padella antiaderente scaldare un velo di olio, fare delle palline con il composto di patare, compattarle bene, schiacciarle un po' e metterle in padella.
Cuocere bene i rösti facendo dorare i lati e appiattendoli man mano che cuociono.
Servire ben caldi.



Technorati Tags: , ,

21.2.07

Malattia e Piacevoli Perversioni


Sono stata assente dal blog (e dai fornelli) per un po' di giorni per cause di forza maggiore: mi sono beccata l'influenza :o(
Decorso della malattia come da copione: 3 giorni di febbre alta in cui ho ingurgitato più paracetamolo che altro, 1 giorno di febbricciola, 2 giorni di convalescenza con le ossa rotte.
In tutto questo una nota positiva. Ho potuto dare sfogo ad una mia piccolissima piacevole perversione gastronomica che spesso trascuro: il semolino con i formaggini :o) !!!
Lo adoro!
Penso che da moltissimi venga considerato un tristissimo piatto da ospedale. Per me invece è quasi un lusso visto che ho la possibilità di mangiarlo di rado, perchè la cosa fondamentale per la buona riuscita del semolino è un buon brodo di carne (qui c'è stata la complicità della mamma che me lo ha preparato).
Inoltre è un piatto che proprio mi rende felice... per dare l'idea posso dire che una cena in un buon ristorante non mi rende così gioiosa.
Se Mucca mi legge rischio di beccarmi il premio come perggior riluttante del secolo! :o)

La ricetta del semolino è semplicissima.

Semolino per uno
Brodo di carne
2 Cucchiai di Semola di Grano Duro
Formaggino preferito.


Far bollire il brodo, abbassare la fiamma al minimo, versare piano il semolino mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi.
Alzare un pochino la fiamma e, sempre mescolando, fare riprendere il bollore.
Spegnere la fiamma e servire.
Sciogliere nel semolino il formaggino intero o a pezzetti.

Ultimamente il mio formaggino preferito è il "Tigre": formaggino abbastanza compatto che tagliato a pezzetti si fonde ma non si scioglie completamente nel semolino... buonissimo!

14.2.07

Menu di Cuori

Oggi è San Valentino, festa degli innamorati.
A parte il lato consumistico, che disapprovo, può essere la giornata adatta per gustare una cenetta con il proprio "amore" tra le mura domestiche.
Perchè quella faccia stupita nel leggere queste parole?
Manca il tempo per cucinare?
Manca anche il tempo per fare la spesa?
In casa ci sono solo ingredienti semplici e mancano le abituali aragoste, caviale, ostriche e champagne che abitualmente sono in "dispensa"? :o)

No problem!
Si può rimediare a tutto facendo lavorare un po' la fantasia, usando gli ingredienti che capitano sotto mano e sfruttare l'effetto visivo senza, ovviamente, trascurare il palato.

Menu di Cuori

Antipasto

Quadrifoglio di tartine al pesto e crema di pomodori secchi

***

Primo

Cuori di Zucca al Burro e cuoricini di prosciutto

***

Secondo

Cuori di Frittata e Tortino di Carote al Curry

***

Dolce

Cuore Panna e Fragole

***
Il tutto è stato realizzato con quello che avevo in casa.
Per l'antipasto: pane congelato e tostato, pesto casalingo, crema di pomodori secchi residuo di una cesta natalizia
Per il primo: sfoglia fatta al momento, avanzo di zucca cotta al forno, prosciutto.
Per il secondo: uova, pangrattato, grana e un po' delle carote del contorno il tutto cotto al forno. Carote gtattugiate, stufate con curry piccante e poi messe in forma.
Per il dolce: avanzi di panettone tagliati a cuore, spennellati con marmellata di fragole diluita con rhum, farcito e ricoperto di panna montata.

Technorati Tags: , ,

9.2.07

Carciofo mon amour!

Carciofo
Esco dal "Gioiellere della Frutta" alleggerita nel portafogli ma con un bottino prezioso: ho speso 9,50 euro per 2 carciofi romani, 4 arance e 250g di castagne secche :o)
I carciofi li avevo intravisti dalla vetrina ed erano così belli che non ho saputo resistere all'acquisto... sapevo già come sarebbero finiti.
Quello che scrivo qui sotto è il mio modo preferito di mangiare i carciofi. La ricetta non ha un nome e non so da dove arrivi, so solo che mia madre, da sempre, prepara in questo modo i carfiofi.
La cosa che mi diverte, di questa ricetta, è anche il modo con cui vanno mangiati i carciofi: con le mani e senza posate!!!

Carciofi col sughetto
1 carciofo a persona
2 o 3 spicchi di aglio
prezzemolo (circa un cucchiaino colmo per ogni carciofo)
passata di pomodoro
olio di oliva e.v. e sale

Tagliare il gambo alla base dei carciofi e togliere solo le foglioline piccole che ci sono alla base. Vanno lasciate le foglie esterne dure.
Se il carciofo non è una mammola e presenta le spine è necessario spuntare la cima delle foglie.
Pulire anche i gambi togliendo la parte esterna fibrosa.
Lavare i carciofi, metterli insieme ai gambi in una pentola con acqua fredda lievemente salata, portare a bollore e lasciare cuocere pino a quando il fondo del carciofo inizia ad essere tenero.
Nel frattempo preparare il soffritto.
In un tegame scaldare l'olio con l'aglio tritato e il prezzemolo. Prima che l'aglio inizi a sscurire aggiungere la passata e fare cuocere a fuoco basso e tegame coperto. Regolare di sale.
Mettere i carciofi, in "piedi", nel sugo, aggiungere anche un po' di acqua di cottura e anche i gambi. Con un cucchiaio versare il sugo all'interno dei carciofi perchè si insaporiscano.
Lasciare sobbollire per 15 minuti girando con delicatezza i carciofi e versando il sugo all'interno delle foglie.

Nota: nulla vieta di utilizzare per questa ricetta i cuori di carciofo ma si perde tutto il divertimento di raschiare le foglie esterne con i denti sporcandosi di sugo fino ai gomiti :o)

Technorati Tags: ,

7.2.07

Copy Cat: Pandolce Svedese

pane svedese
La Svezia in questi giorni è al centro delle cronache sportive e così pubblico la ricetta di questo pane che, in teoria, viene proprio da quelle lande anche se io l'ho trovata sul forum di AmiciInCucina.

5.2.07

1.2.07

MuccaPazza28... on stage!


Questa mattina solito giro quotidiano per la lettura di vari blog del food-mondo... e cosa vedo?
Mucca , alias Il Gastronomo Riluttante, sarà sul palco del Teatro delle Erbe di Milano!
Lunedì 5 Febbraio, la Mucca più Pazza del Web, sarà ospite di N€URO "la nuova sfida teatrale di Sergio Sgrilli dove arti visive, musica, comicità e quant’altro si fondono in un percorso sensoriale artisticamente contaminato, in grado di smuovere e risvegliare i cinque sensi, compreso quello del gusto."

Voi tutti che potete partecipate numerosi!!!
E, nel caso vogliate munirvi di ortaggi da scagliare sul palcoscenico, mi raccomando: che siano solo di primissima qualità e completamente cosparsi di lustrini...

N€URO
Tecniche di rianimazione collettiva
La nuova sfida teatrale di Sergio Sgrilli.
Teatro delle Erbe
Via Mercato 3