24.7.07

Menu: quale secondo?


Nonostante il caldo delle ultime settimane sto passando tutto il mio tempo libero attorno ai fornelli. No, non sto preparando decine di nuovi post per il blog. Ho organizzato un po' di cene con amici che richiedono i doverosi preparativi.
Nella preparazione del menu per un pranzo/cena il mio punto debole è il secondo. Non dispongo di una tradizione familiare ricca di ricette perchè il secondo principe nei pranzi di famiglia è il lesso e in alternativa l'arrosto di maiale. Per i pranzi informali, invece, sono immancabili le scaloppine ai funghi.
Così ogni volta che penso ad un menu devo fare sforzi notevoli per abbandonare la monotonia del passato e trovare qualche ricetta "attraente" che sia possibilmente in armonia con la stagione e il resto del menu.
Una scoperta relativamente recente è il falsomagro alla catanese di Sica, utente del forum di Gennarino.
L'ho servito accompagnandolo con piselli rosolati con cipolla e con peperoni arrostiti con le molliche di pane.
Mi limito a riportare la ricetta che merita di essere provata!

Falsomagro alla Catanese
400g Vitello in una unica fetta
100g Pancetta Fresca a fette sottili
250g Manzo macinato
70g Parmigiano
5 Uova
1 Cipolla
Mollica di pane fresco
Latte
Vino bianco
Olio E.V. di Oliva
Brodo vegetale
Noce moscata
Sale e pepe


Rivestire perfettamente la fetta di vitello con la pancetta.
Lavorare la carne macinata con un uovo, la mollica di pane bagnata nel latte, il parmigiano, sale, pepe e noce moscata. Stendere l'impasto sulla pancetta livellandolo.
A parte bollire le quattro uova rimaste, sino a farle diventare sode. Farle raffreddare con l'acqua fredda e sbucciarle. Tagliare le estremità a punta delle uova e sistemarle intere sulla carne tritata in modo che le parti tagliate combacino.
Arrotolare la carne sulle uova fino ad ottenere un rotolo perfettamente chiuso, cucire i bordi sigillando bene i due estremi in modo che le uova non possano uscire.
Legare il rotolo ben stretto con spago da cucina.
In una padella scaldare un po' di olio e rosolare il rotolo.
In una casseruola dai bordi alti rosolare la cipolla tritata con olio. Unire quindi il rotolo rosolato e sfumare con il vino.
Aggiungere quindi il brodo e coprire la casseruola. Lasciare cuocere a fuoco basso per circa un'ora girando il rotolo a metà cottura.
Lasciare raffreddare e poi tagliare il falsomagro a fette. Fare restringere il liquido di cottura e versarlo sulle fette di carne già disposte sul piatto di portata.
Sevire.

Nota: Ho lasciato le dosi indicate da Sica anche se io ho fatto tutto ad occhio poichè avevo una fetta di carne di vitello più grande.

No comments:

Post a Comment