9.1.14

Perfetti per consumare il salmone: i Bagel

Bagles

Passate le feste sono frequentissimi i discorsi sulla dieta, sulla necessità di depurarsi e di tagliare il più possibile grassi e calorie. Per fare questo bisogna davvero essere molto bravi a non avere panettoni ricevuti in dono, cioccolatini portati dagli amici, salumi, salmone, patè... avanzi golosi in genere. Io non appartengo alla categoria dei bravi, per cui devo barcamenarmi e cercare di consumare tutto senza esagerare, ma anche evitando di sprecare il cibo.



Provare (finalmente) a fare i Bagle mi è sembrato un ottimo modo per utilizzare una confezione di salmone affumicato... un po' di formaggio spalmable, una insalata... e il pranzo è fatto!

Invio questa ricetta a Sandra del blog "Sono io, Sandra" che ospita la raccolta di Gennaio di Panissimo dedicata ai "Pani Etnici". Panissimo nasce da una splendida idea di Sandra e Barbara di Bread & Companatico.



Bagels
da una ricetta di Emmanuel Hadjiandreou

500g Farina
240g Acqua
25g Burro morbido
20g Zucchero
3-4g (1/2 bustina) Lievito di Birra disidratato
2 cucchiaini di Sale
1 Uovo
1 cucchiaino di Sale per bollire i Bagel

Per decorare:

1 Uovo sbattuto
Semi di sesamo bianco e nero

In una ciotola grande sciogliere il lievito con l'acqua, aggiungere l'uovo e mescolare bene battendo lievemente. In un'altra ciotola, più piccola, mescolare la farina, il sale e lo zucchero. Unire gli ingredienti secchi a quelli umidi e mescolare con una forchetta fina a quando l'impasto si compatta. Coprire la ciotola e lasciare riposare 10 minuti.
Trascorso questo tempo dare delle pieghe all'impasto, prendendo una porzione esterna e portandola al centro (Questo video mostra come fare, ma in questo caso particolare le pieghe vanno date lasciando l'impasto nella ciotola). Coprire con pellicola e lasciare riposare 10 minuti, quindi ripetere le pieghe e la fase di riposo per altre 2 volte. Dopodiché coprire la ciotola con la pellicola e lasciare lievitare 1 ora o fino a quando l'impasto raddoppia.
Trascorso il tempo, infarinare la spianatoia e ribaltarvi delicatamente l'impasto. Formare un filone e ricavare 9 pezzi uguali. Chiudere bene a palla ciascuno dei pezzi, con l'indice formare un buco al centro mettere a lievitare i Bagel su una teglia rivestita di cartaforno. Coprire e lasciare riposare 15 minuti.
In una pentola portare ad ebollizione 1,5 litri di acqua con 1 cucchiaino di sale. Cuocere i Bagle, a più riprese, fino a quando non vengono a galla, quindi girarli e cuocerli altri 5 minuti. Quando sono pronti trasferirli nuovamente sulla teglia con una schiumarola e lasciarli raffreddare leggermente. Scaldare il forno a 220°C.
I Bagle si possono lasciare al naturale, oppure spennellarli con l'uovo sbattuto e decorarli con i semi.
Infornare i Bagle, abbassare la temperatura a 200°C e cuocere 15-20 minuti: devono risultare dorati. Tolti dal forno farli raffreddare su una gliglia.

5 comments:

  1. Replies
    1. Grazie... la bollitura e il forno "perdonano" molti difetti ;o)

      Delete
  2. E sembrano anche semplici ^_^
    Ottima idea, stavo giusto pensando a qul salmone affumicato ; ))

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Erica, pensavo anche io che sarebbero stati più difficili da realizzare. La bollitura mi spaventava un po' e invece tutto ok... la cosa incredibile e divertente è quanto crescono mentre cuociono nell'acqua!

      Delete
    2. Li ho fatti, ma non ho utilizzato l'uovo. Pare che i veri bagel non ce l'abbiano e il risultato mi ha confermato che sono spettacolari. Ti ringrazio per avermi portato, seppur inconsapevolmente, a scoprire queste meraviglie. Domani pubblico e vedrai ^_^
      Grazie ancora!!!!!

      Delete