9.12.11

Raffinati sablés con cacao e nocciole

Sablés bi-color con cacao e nocciole

L'avvicinarsi del Natale inizia a farsi sempre più visibile: in casa ci sono quasi tutti i pacchetti destinati a parenti ed amici e fuori dalla finestra vedo che in queste ore sono apparse molte decorazioni luiminose. Io sono ancora indietro e sto iniziando solo ora l'allestimento dell'albero e del presepe: ieri sono stata impegnata nell'annuale "operazione panone". Il prodotto finale di quet'anno presenta i seguenti numeri: 4 panoni grandi (Kg 1,350 l'uno), 4 panoni medi (Kg 1,100 l'uno), 14 panoni piccoli (gr 850 l'uno), 7 panoni piccolissimi (gr 600 l'uno) :o) Ovviamente non sono dedicati unicamente al consumo familiare, ma saranno regalati come da tradizione.

Un'altra usanza per regali gastronomici fai-da-te, che mi sembra molto diffusa e che spesso ho adottato anche io, è la preparazione di biscotti e magari anche di una accattivante confezione home-made. Se nella confezione, poi, ci sono questi biscotti il regalo diventa anche molto chic. Sì, perché questi biscotti bi-color alle nocciole hanno la ricetta griffata nientepopòdimenoche da Pierre Hermé.
Sono biscotti molto delicati e friabili, caratterizzati dal sapore delle nocciole, burrosi al punto giusto. Sono anche comodissimi da preparare perchè la pasta, pronta per essere tagliata e cotta, può essere conservata in freezer per un mese, facendola poi scongelare in frigorifero prima di usarla.


Sablés bi-color con cacao e nocciole
da Chocolate desserts by Pierre Hermé

300g Farina 00
250g Burro a temperatura ambiente
100g Zucchero a velo
140g Nocciole tostate
25g Cacao amaro in polvere
2 Uova grandi a temperatura ambiente
1 pizzico di Sale
1/2 dose di pasta frolla alla mandorla già pronta(vedi ricetta sotto)

In una ciotola montare il burro fino a quando è cremoso e soffice. Unire lo zucchero e il sale e continuare a battere fino a quando il composto sarà ben montato: è pronto quanso risulta molto chiaro e spumoso. Aggiungere solo un uovo e mescolare per incorporarlo bene. L'ideale sarebbe di compiere queste operazioni con un mixer utilizzando la "foglia", eseguendo le stesse operazioni a mano servirà solo un po' di energia.
A questo punto setacciare la farina con il cacao e aggiungerli al mix di burro, unendo poi anche le nocciole spezzettate: mescolare giusto il necessario per fare sparire la farina nel composto di burro, la pasta va mescolata poco!
Trasferire l'impasto su un piano ricperto con un foglio di carta forno. Appiattire l'impasto fino ad ottenere un rettangolo di circa 15x18 cm, alto 2,5 cm. Avvolgere il panetto nella cartaforno e mettere in frigorifero per almeno 2 ore.
Quando il tempo sta per scadere prendere la pasta frolla alla mandorla e dividerla in due parti. Stendere ognuna di queste in due rettangoli delle stesse dimensioni del panetto al cacao, cioè circa 15x18 cm. L'altezza della pasta dovrà essere di 7mm.
Sbattere l'uovo rimasto con un cucchiaino di acqua fredda. Mettere un rettangolo di frolla su un foglio di cartaforno e spennellarlo abbondantemente con l'uovo. Prendere il panetto al cacao e adagiarlo sulla frolla facendo aderire bene: l'uovo sbattuto farà da collante tra gli strati. Rifilare i bordi della frolla seguendo il contorno del panetto al cacao. Spennellare ora la parte superiore del panetto al cacao e appoggiare l'altro strato di frolla premendo bene. Mettervi sopra un altro foglio di cartaforno e capovolgere il tutto per poter rifilare i bordi dello strato di frolla appena aggiunto.
Avvolgere il panetto nella carta forno e farlo riposare in frigorifero per almeno 4 ore. Oppure è possibile congelare subito tutto il panetto (*) inserendolo in un saccetto per freezer ben chiuso: si conserverà per 1 mese e andrà scongelato in frigorifero prima di usarlo.
Quando si è pronti per cuocere i biscotti tagliare il panetto in 6 strisce lungo il lato di 18cm, verranno quindi 6 panetti lunghi 15cm e larghi 3cm. Affettare ogni panetto in biscotti largi 7mm. Disporli sulle teglie mantenedoli distanziati circa 1,5cm (non crescono molto in cottura) e cuocerli per 20-25 minuti a 165°C: la frolla chiara dovrà risultare leggermente dorata. Farli raffreddare su una griglia per dolci.

(*) Invece di congelare il panetto in un unico blocco suggerisco di aspettare le 4 ore di consolidamento in frigorifero, di affettare il panetto in 6 strisce come dice la ricetta e di congelarle separatamente, così sarà possibile cuocere i biscotti in momenti differenti tenendo conto che se si è precisi con le misure, da ogni striscia si otterranno circa 20 biscotti.

Per la Frolla alla mandorla

490g Farina 00
285g Burro a temperatura ambiente
150g Zucchero a velo
100g Farina di mandorle
1/2 cucchiaino di Sale
1/2 cucchiaino di polpa di Vaniglia
2 Uova a temperatura ambiente

Montare il burro fino a quando è cremoso. Aggiugere lo zucchero, la farina di mandorle, il sale, la vaniglia e le uova facendole incorporare, anche se alla fine il composto risulterà "stracciato", ma è normale. Aggiungere la farina in due o tre riprese e mescolare fino a formare una pasta soffice. Non bisogna eccedere nel lavorarla.
Dividere la pasta a metà. Schiacciare ogni parte formando un disco, avvolgerlo nella cartaforno, inserirlo in un sacchetto freezer ben chiuso e congelare. Si conserverà per 1 mese. Far scongelare almeno 4 ore in frigorifero prima di usarla.
Con ogni disco congelato (metà della dose totale di questa ricetta) si potranno ottenere 2 gusci per crostata da 24cm.


Sablés bi-color con cacao e nocciole


8 comments:

  1. Bellissimi!Gran bella preparazione!

    ReplyDelete
  2. Sono proprio chic, e che buoni devono essere! :)

    ReplyDelete
  3. molto belli veramente.
    infatti sono raffinati!

    ReplyDelete
  4. Sembrano ottimi questi biscotti, vorrei provarli magari in questo periodo che se ne preparano tanti li inserisco tra quelli da fare, complimenti , Ste

    ReplyDelete
  5. devono essere a dir poco deliziosi!

    ReplyDelete
  6. Posso passare di qui per farti tantissimi AUGURI?

    Quando ci racconti il menù natalizio? Un abbraccio!

    ReplyDelete
  7. @Pinella... Detto da te è un grande complimento, grazie!

    @Breakfast at... Fino ad ora ho riscontrato pareri positivi, piacciono molto

    @grEAT... Anche la consistenza è molto raffinata

    @Palepink... Li ho trovati molto comodi perchè danno la possibilità di essere preparati in anticipo, per cui ci riesce ad organizzare benissimo!

    @shade... Sono da provare :)

    ReplyDelete
  8. @Nik... Grazie per esserti ricordato! Qui va benissimo! A Natale è un po' di anni che sono ospite, per cui non tocco una pentola!!! Ad essere sincera però mi dispiace un po' non organizzare con mia mamma il pranzo di Natale, mi sembra un po' meno festa...

    ReplyDelete