25.10.10

Pane all'avena e w-end

Pane all'avena

Questo pane era già comparso sul blog qualche settimana fa, era proprio ora che pubblicassi la ricetta, presa dal blog Cafe Fernando che mi incuriosisce spesso con le sue proposte. Questo pane mi aveva colpito perchè le foto trasmettevano "morbidezza".

Il risultato non ha deluso le aspettative: morbido e profumato, ideale per dei ricchi toast dall'esterno croccante.


Pane all'Avena

250g farina bianca
300g Farina Integrale
100g Avena
500ml Acqua
70g Melassa
1 bustina lievito disidratato
2 cucchiaini di sale
4 cucchiai di Olio e.v. di Oliva

Nella ciotola dell'impastatrice mescolare acqua, lievito e melassa. Lasciare fermentare per 5 minuti. Aggiungere le due farine e l'avena. Iniziare ad impastare ed aggiungere l'olio, poi il sale. Impastare fino a quando l'impasto si stacca dalle pareti della ciotola. Lavorare un po' l'impasto sulla spianatoia e formare una palla.
Prendere un'altra ciotola, ungerla con olio e deporvi l'impasto con la piega sotto. Ungere lievemente anche la parte superiore dell'impasto. Coprire la ciotola con pellicola trasparente e porre a lievitare per 1 ora.
Togliere l'impasto dalla ciotola e depositarlo sulla spianatoia infarinata. stenderlo in un rettangolo, piegare il lato superiore verso il centro e fare lo stesso con il bordo inferiore. Piegare quindi a metà portando il lato basso su quello alto e porre l'impasto, con la piega verso il basso, in uno stampo a cassetta grande lievemente imburrato. Sigillare lo stampo con pellicola trasparente e fare levitare per circa 1 ora.
Riscadare il forno a 180-200°C, spolverare la superficie del pane con un po' di avena ed infornare. Cuocere per circa 45 minuti.



Cosa è successo invece nel w-end appena trascorso? Innanzitutto ero senza la mia macchina fotografica e ho dovuto usarne una dalle potenzialità assai limitate. Le foto all'aperto erano infattibili a causa del grigio e della nebbiolina.
Così ho scaldato la casa accendendo il forno per provare a fare la pizza, dopo almeno 2 anni dall'ultima volta :o)

Pizza casalinga

Il mio forno non è eccezionale per cuocere la pizza: non raggiunge alte temperature e non cuoce bene sopra. Ma il sapore non era niente male e soprattutto era una pizza molto digeribile: 1,6gr di lievito di birra per circa 900g di farina :o)

3 comments:

  1. Ecezionale i pane e stupenda la pizza..alla faccia del forno...qul panozzo lo addenterei subito!

    ReplyDelete
  2. questo pane ha un aspetto favoloso...

    splendido!

    ReplyDelete
  3. @La Gaia Celiaca... è davvero ottimo, mi spiace che non sia gluten-free :o( Il blog Cafè Fernando è pieno di ricette invitanti, tipo l'ultima che è comparsa anche su Design Sponge: da capogiro!

    ReplyDelete