14.5.13

Pasta e Fagioli quasi Abruzzese


Pasta e Fagioli

E' arrivata la primavera e mi ha sorpreso con la dispensa ancora piena di ingredienti "invernali"... Quindi si deve correre ai ripari e far ruotare i menu attorno a quello che c'è in casa, perchè non mi piace sprecare il cibo: mi rattristo anche quando marcisce una cipolla rimasta inutilizzata :o)
Nel w-end ho verificato il contenuto del cassetto dei legumi, ero indecisa tra una passatina di ceci e dei semplici fagioli in insalata poi mi è venuta voglia della pasta e fagioli, di orgini abruzzesi, che prepara mia suocera.


La sua minestra di fagioli non è né densa né liquida ed è profumatissima di erbe. Sapevo già prima di iniziare che non avevo speranze di otenere un risultato paragonabile, perchè l'ho sempre solo mangiata e mai assistito alla preparazione. Inoltre i miei fagioli non erano giusti, avevo infatti un mix di fagioli, completo di azuki rossi, e dei fagioli cannellini. Però ci ho provato, anche se chiamarla "quasi Abruzzese" è un po' ardito ;o)


Pasta e Fagioli quasi Abruzzese

300 - 400g di Fagioli misti secchi (borlotti, cannellini, rossi, azuki..)
1 costa di Sedano intera
2 spicchi di Aglio
1 Cipolla piccola
6 o 7 rametti di Maggiorna fresca
poco Sedano e Carota tritati
Sale
60 - 100g Ditalini rigati
Olio e.v. di Oliva e Pepe Nero


Mettere in ammollo i fagioli almeno 8 ore prima di iniziare a cucinare, poi sciacquarli e metterli a cuocere con l'acqua che li ricopre almeno di 3 o 4 dita, assieme alla costa di sedano, fino a quando saranno morbidi. Ci vorranno circa 35-40 minuti.
Nel frattempo tritare cipolla e aglio e metterli a cuocere con un po' di olio in una pentola dal fondo spesso. Quando la cipolla è morbida aggiungere un po' di sedano e carota tritati e fare rosolare. Scolare i fagioli conservando l'acqua di cottura. Schiacciare circa una tazza di fagioli, aggiungere la purea al soffritto e fare insaporire. Aggiungere il resto dei fagioli (*), un po' di acqua di cottura, l'alloro e regolare di sale. Fare sobbollire quindi aggiungere la maggiorana e poi la pasta. Portare a cottura la pasta aggiungendo altra acqua di cottura, se necessario.
Servire cospargendo con pepe nero tritato al momento e un generoso giro di Olio e.v. di Oliva.

(*) Se i fagili sono troppi conservarne una parte per mangiarli in insalata...

6 comments:

  1. Ho giusto dei fagioli secchi del mio orto (raccolto 2012) da finire! Mi piace questa pasta e fagioli, è molto simile a quella che si fa in Calabria e che mangio quando sono in vacanza là.
    Oggi metto i legumi in ammollo! :)
    buona giornata

    ReplyDelete
    Replies
    1. Penso che con i fagioli dell'orto sarà ancora più buona! Avevo provato a coltivare i fagioli sul terrazzo ma non ho avuto successo :o)
      Ciao Irma e un saluto ai tuoi nasoni bellissimi!

      Delete
  2. che bella foto!
    sembra quasi una pasta asciutta, molto lontana dalla pasta e fagioli romagnola. io devo combattere con le farine, prima che le farfalle mi stendano.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Silvia, anche io ho un po' di farine, oltre ai legumi: quest'anno non sono stata per niente brava nel gestire gli acquisti. Cosa farai di buono con le tue farine? Io ieri sera ho fatto i pangoccioli di Anice&Cannella.

      Delete
  3. Parece delicioso… Aliás, como tudo o que você posta em seu Blog :0)
    Beijos Márcia (Rio de Janeiro - Brasil)

    http://decolherpracolher.blogspot.com

    ReplyDelete
    Replies
    1. Obrigado Màrcia, você é muito gentil! (mi sono affidata al traduttore, speriamo bene! :o) )
      Ciao!!!!

      Delete