11.11.10

Orzo caldo, orzo freddo

Orzo Freddo

Il blog scarseggia di ricette ultimamente, così ho pensato di recuperare pubblicandone ben due. Entrambe hanno come base un cereale molto versaile: l'orzo. Devo ammettere che mi devo sforzare per far rientrare l'orzo nei miei menu, perchè sono più abituata ad utilizzare il riso.

La prima delle due ricette è sicuramente più estiva, ma si presta benissimo per un buffet natalizio o di fine anno, servendola lievemente tiepida. L'altra è invece un confortante piatto invernale, ideale dopo una giornata nebbiosa e fredda.

Orzo freddo con pesto di rucola e pomodori secchi

250g Orzo perlato
6-8 pomodori secchi sott'olio
50g Rucola
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di Pinoli
Scamorza bianca
Olio e.v. di Oliva, Sale

Preparare il pesto frullando la rucola con un pizzico di sale, l'aglio, i pinoli e abbondante olio. Sgocciolare i pomodori secchi e tagliarli a striscioline. Tagliare a cubetti la quantità di scamorza che si ritiene adatta.
Cuocere l'orzo seguendo le indicazioni della confezione, scolarlo e versarlo in una capiente ciotola. Condirlo con il pesto di rucola e i pomodori. Mescolare bene, aggiungendo eventualmente altro olio.
Quando l'orzo è quasi freddo unire anche la scamorza e mescolare.

Il pesto potrebbe essere in quantità eccessiva, aggiungerlo gradualmente all'orzo


Orzo Caldo


Zuppa d'Orzo ai funghi

250g Orzo perlato
1 Porro
1 Carota
Porcini secchi
Olio e.v. Oliva, Sale
Erba cipollina per guarnire
Opzionale: Speck tagliato a striscioline

Ammollare qualche fettina di fungo secco in un poco di acqua calda: la quantità di funghi è a piacere.
In un tegame stufare, a fuoco bassissimo, il porro tagliato a rondelle sottili in poca acqua e con il coperchio chiuso. Quando è morbido aggiungere poco olio e rosolare brevemente senza farlo friggere.
Unire la carota tagliata a pezzetti non troppo piccoli e lasciare stufare 3 minuti con il coperchio chiuso. Unire anche i funghi e cuocere, sempre a fuoco bassissimo, per altri 3 minuti.
Aggiungere qindi l'orzo e versare una quantità di acqua bollente sufficiente a coprire di 2 o 3 cm l'orzo.
Alzare la fiamma quel tanto che basta per far sobbollire la zuppa e portare l'orzo a cottura. Regolare di sale quando l'orzo è quasi cotto. Servire decorando ogni piatto con qualche filo di erba cipollina.

Opzionale: rosolare in un padellino antiaderente un po' di speck tagliato a striscioline sottili, scolarle dal grasso e aggiungerle alla zuppa solo a fine cottura.


4 comments:

  1. Uno dei cereali che preferisco, soprattutto freddo in insalata. Ma ora ci starebbe bene anche la tua zuppa corroborante.
    Un buonissimo fine settimana
    A.

    ReplyDelete
  2. In insalata ha un sapore molto più deciso del riso, amche a me piace molto!

    Grazie anche se leggo il commento in ritardo: ilmio w-end è stato molto piacevole, spero sia stato lo stesso per te!

    ReplyDelete
  3. Buono l'orzo, non lo faccio mai veramente, mi hai dato una bella idea per la cena di domani sera.
    Se vuoi passare alle bahamas a trovarmi io sono qui.

    http://icinquesensidelgusto.blogspot.com/
    http://bahamasistruzioniperluso.blogspot.com/

    un bacione
    Sara

    ReplyDelete
  4. Bell'idea, io di solito ci faccio il risotto!

    ReplyDelete