23.2.06

Giovedì Grasso

Nastri alla ricotta

Oggi è giovedì grasso e non si può non mettere una bella ricetta fritta, fritta, fritta, fritta!

Avrei voluto fare i krapfen ma a causa del tempo tiranno ho dovuto ripiegare su una ricetta un po' più veloce senza però rinunciare all'utilizzo del lievito di birra: i dolci lievitati e fritti sono, per me, il top!


Nastri alla Ricotta
(dal Forum di Gennarino)

550gr. Farina
120gr. Zucchero
250gr. Ricotta mista
40g Lievito di birra
2 Uova
1 Pizzico di sale
2 Cucchiai di olio di Oliva
Scorza grattugiata di un limone
Latte per impastare
Olio per friggere
Zucchero a velo


Mettere la farina in una ciotola, fare una cavita al centro e sbriciolarvi il lievito. Amalgamare il lievito e poca farina con un po' di latte.
Coprire la ciotola e lasciare riposare 20 minuti.
Riprendere la ciotola, amalgamare il lievito con il resto della farina, aggiungere gli altri ingredienti: le uova, la ricotta, l'olio, lo zucchero e il sale.
Iniziare ad impastare aggiungendo altro latte, se necessario. Trasferire l'impasto sul tagliere e impastare fino ad ottenere una pasta morbida ed elastica.
Formare un palla e metterla a lievitare nella ciotola coprendola con pellicola trasparente.
Quando la pasta è raddoppiata, traferirla sul piano di lavoro infarinato e stenderla con il mattarello portandola ad uno spessore di 1 cm.
Tagliare delle striscioline larghe 2 cm. e lunghe circa 20 cm.; annodarle senza stringerle.
Friggerle subito in olio bollente (io preferisco quello di semi di arachide), colarle su carta assorbente e poi spolverarle di zucchero a velo.

Nota: sono molto morbide ma già dal giorno dopo la cottura iniziano ad indurirsi.


Search Tags: ,

No comments:

Post a Comment