21.2.06

Carnevale: Le Castagnole

Castagnole
Se chiudo gli occhi e penso al carnevale riesco a visualizzare la nonna Amedea che ricava tante palline da una montagna di pasta profumata e le frigge.
La nonna non c'è più da tanti anni e con lei si è persa la ricetta delle palline fritte, cioè delle castagnole, e anche la loro memoria. A quanto pare, io sono l'unica che si ricorda di quel buonissimo dolce di carnevale.

Era già da un po' di tempo che volevo mettermi alla ricerca di una ricetta di castangnole però non c'era mai stata l'occasione giusta.
Ma all'improvviso, un po' di giorni fa leggendo una discussione nel forum di Gennarino, ho trovato questa ricetta e il risultato è davvero molto simile a quello che ricordavo.


Castagnole
(da una ricetta di Iginio Massari)

550gr farina 00
150gr zucchero
75gr burro fuso a temperatura ambiente
50gr latte
50gr liquore strega
5gr lievito per dolci
2 uova grandi
un pizzico di sale
buccia grattugiata di un limone
Olio di Semi di Arachide per friggere


Montare le uova con lo zucchero, aggiungere il burro e la scorza di limone e continuare a montare.
Unire il sale e metà della farina setacciata con il lievito. Alternare liquore e latte al resto della farina fino ad ottenere una pasta della consistenza di una frolla morbida.
Arrotolare bastoncini di circa 2,5cm di diametro e tagliare tronchetti di circa 2cm.
Friggere in olio e passarle ancora calde nello zucchero semolato.


No comments:

Post a Comment