3.11.05

Un panino a colazione

Tutti i nutrizionisti affermano che la colazione è un pasto da non sottovalutare. Una buona colazione è necessaria per fornire nuove energie all'organismo che si risveglia e si rimette in movimento.
Questa sarà una colazione conforme ai dettami dei nutrizionisti? :o)




Probabilmente no, ma è la mia colazione preferita e, quando posso, non me la faccio mancare. Si tratta di un croccante panino, fresco di forno, farcito con porchetta.
La particolarità di questo panino sta proprio nella porchetta. Solitamente la porchetta che viene venduta è fredda, un po' secca, molto pepata e la cotenna è elastica. Questa porchetta invece è tutta un'altra cosa.
Innanzitutto è prodotta in una regione che fa delle porchetta l'oggetto di una vera e propria tradizione: l'Abruzzo.
Alla mattina, girando per i paesi durante il fine settimana o nei giorni di mercato, è frequente imbattersi in cartelli che recitano "Qui porchetta calda". Il maiale viene cotto durante la notte e alla mattina viene esposto, fumante e profumato, sul banco o di una macelleria o di un venditore ambulante.
Penso che gli abitanti di ogni zona dell'Abruzzo siano pronti ad affermare che la porchetta migliore è quella che producono loro. Secondo me la più buona si può trovare nella provincia di Teramo in un piccolo paese famoso proprio per la "Sagra della Porchetta" che si svolge ad Agosto.
Durante questa sagra, che purtroppo non ho mai visitato, viene anche eletta la porchetta migliore tra tutte quelle preparate dai partecipanti alla sagra. Il mio panino proviene proprio dalla macelleria di colui che ha vinto più edizioni di questa sagra: il signor Foco. La sua porchettà è morbidissima e sugosa, leggermente speziata e la crosta (che a richiesta viene aggiunta al panino) è croccantissima. Ma bisogna svegliarsi presto per gustare questa prelibatezza: a mezzogiorno potrebbe essere già finita!!!

Macelleria Foco
Campli
(Teramo - Abruzzo)


Search Tags:

6 comments:

  1. Ciccina sei passata per San benedetto del Tronto, la riviera dei riluttanti.
    La porchetta più buona è quella marchigiana....se questa estate passi di li ti porto in giro per le sagre della porchetta.....

    Mucca

    ReplyDelete
  2. MMMMM secondo me la porchetta migliore è quella terramana...ihihih ma è una questione di abitudine credo
    Mi hai fatto venire una vogliaaaaaaaaaaa

    ReplyDelete
  3. Bhe Lucia,
    La riviera dei riluttanti (San benedetto del Tronto) confina con l'abruzzo proprio con la provincia di Teramo, non a caso i sanbendettesi definiscono i teramani "texani".
    Anche noi con la Porchetta ci difendiamo bene, anzi, più che bene. Poi tutto il mondo è paese....

    A presto,
    Mucca

    ReplyDelete
  4. Io posso affermare solo che la porchetta teramana è molto buona. Però non ho mai assaggiato quella della riviera delle palme per cui, quando passerò da San Benedetto, sarò lieta di assaggiare la porchetta marchigiana insieme a te Mucchina! :o)

    ReplyDelete
  5. Si, magari alle 5.00 del mattino, prima di andare a letto. Così tanto per restare leggeri e fare sogni tranquilli.

    Mucca

    ReplyDelete
  6. Se questa estate sono riuscita a mangiare la fabada alle 10 di sera penso di non avere problemi con la pochetta alle 5 di mattina.
    (la fabada è un piatto asturiano molto robusto: fagioli, pancetta, chorizo, morcilla e prosciutto annegati in tre dita di unto da raccogliere, obbligatoriamente, con una grande pagnotta di pane :o) )

    ReplyDelete