28.10.14

Brioche alla Panna e Uvetta

Brioche alla Panna

Gli impasti lievitati mi appassionano, non è un mistero. Provo a migliorarmi con il Lievito Madre, ad esempio sono reduce da un week-end dedicato ai lievitati Natalizi con Massimo Vitali organizzato dall'associazione Otto In Cucina. Però il Lievito Madre è impegnativo, richiede tante cure e ci sono tanti insuccessi, così mi dedico a ricette più semplici con il lievito di birra, che dà più garanzie di risultati soddisfacenti.


Non è stato il caso di questa brioche :o)
La prima volta che l'ho provata ho ottenuto un mattone, ma non a causa della ricetta originale vista sul blog Formine e Mattarello. Bensì da una piccola "leggerezza" della quale mi ricorderò a lungo: non ho attivato il lievito.
Nelle ricette preferisco utilizzare il lievito di birra disidratato, poichè ha una lunga scadenza rispetto a quello fresco in panetti. Inolte non risente della errata modalità di conservazione.
La marca che uso specifica che non è necessario riattivare il lievito in acqua. Però, soprattutto se il lievito è stato acquistato da parecchio, o si ha una bustina aperta a metà (il mio caso) è meglio seguire il procedimento indicato nella ricetta per riattivarlo.


Brioche alla Panna e Uvetta
ricetta adattata da Formine e Mattarello

550g Farina adatta per lievitati
100g Zucchero
250ml Panna da montare
40g di Uvetta
2 uova medie
4-5g Lievito di Birra disidratato (1/2 cubetto di Lievito fresco)
1/2 bacca di Vaniglia
1/2 cucchiaino da caffè di sale
Latte per spennellare
Acqua
Grappa


20 minuti prima di impastare: sciacquare l'uvetta con acqua tiepida e metterla in ammollo con un po' di grappa. In una ciotolina mescolare il lievito, 2 cucchiai di acqua e 1 cucchiaio raso di farina preso dal totale. Lasciare riposare 20 minuti: si dovranno vedere delle bollicine sulla superficie (*)
Impasto: in una ciotola mettere farina, zucchero e i semi della bacca di vaniglia. Iniziare ad impastare unendo il lievitino, poi la panna tenendone da parte un po'. A seguire aggiungere le uova e il sale. Continuare ad impastare ed unire tutta o parte della panna rimanente fino ad avere un impasto morbido e non appiccicoso.
Imburrare una ciotola, formare una palla con l'impasto, metterla nella ciotola e coprire con pellicola trasparente. Lasciare lievitare fino a quando raddoppia di volume: in inverno potrebbe richiedere più di 1 ora.
Quando è pronta trasferire la pasta sulla spianatoia leggermente infarinata e stenderla in un rettangolo di 30x45cm. Sgocciolare e strizzare l'uvetta, poi disporla sulla pasta lasciando 3 o 4 cm liberi in corrispondenza di un lato lungo. Arrotolare stretto partendo lato opposto e mettere la chiusura sotto. Utilizzando uno spago tagliare il cilindro in fette larghe circa 3cm (come mostrato nel video in basso, fonte The House of Smith)
Imburrare una tortiera svasata di 24cm di diametro. Disporre le fette alle estremità del rotolo al centro della tortiera, con la parte tagliata verso il basso, e tutte le altre fette a raggiera intorno, lievemente distanziate. Chiudere in un sacchetto grande gonfiato di aria, o coprire a campana e lasciare lievitare fin quasi al raddoppio, circa 1 ora e mezza.
Spennellare con il latte e porre in forno caldo a 180°C. Cuocere 15-20 minuti, poi coprire la superficie con cartaforno per non farla scurire troppo e cuocere altri 30-40 minuti: è pronta quando battendo leggermente sulla crosta si sentirà un suono di vuoto.

(*) riattivare il lievito è consigliabile, soprattutto se il lievito, sia disidratato che fresco, è vicino alla scadenza o è aperto da un po' di tempo



Come tagliare un rotolo di pasta lievitata...

4 comments:

  1. Molto, molto invitante.......che fameeeee!!!!!!! :-)
    Complimenti!

    ReplyDelete
    Replies
    1. grazie Giuli... in effeti è durata poco poco: c'era sempre un motivo valido per mangiarne un pezzetto :o)

      Delete
  2. Sembra ottima! La panna nei lievitatici sta a merviglia ;)

    ReplyDelete
  3. Ottima ricetta! Le brioche sono non solo squisita, ma anche belle da vedere; mi piacerebbe avere sulla mia parete un'immagine di una brioche sotto forma di un quadro.

    ReplyDelete