5.6.08

Danish Pastry da Provare!


Come ho già detto poco tempo fa ComidaDeMama è per me una grande fonte di ispirazione, spesso provo le sue ricette e mi piace farle "pubblicità" anche se non ne ha assolutamente bisogno perché lei potrebbe essere considerata la "Eva" delle foodblogger ;o) : il primo giugno il suo blog ha festeggiato 5 anni di vita!
Riporto qui, con qualche lieve modifica nel procedimento, questa pasta dolce che si presta sia per realizzare graziosi dolcetti sia per formare trecce.




Penso sia assolutamente da provare prima dell'arrivo del caldo afoso, approfittando ad esempio di un pomeriggio piovoso.

Danish Pastry
650 gr Farina 00
250 ml Latte Intero
100 gr Zucchero
120 gr Burro morbido
1 cubetto di lievito da 25 gr
1 uovo intero
1/4 cucchiaino di polvere di semi di cardamomo
due pizzichi di sale fine
Buccia grattugiata di un limone

Per guarnire: gelatina di albicocche, confettura di lamponi per la treccia
Per spennellare: un tuorlo d'uovo, latte

In una ciotola versare la farina, fare una buca al centro e sbriciolarvi il lievito, aggiungere latte freddo e lo zucchero. Iniziare a mescolare, quando il liquido sarà completamente assorbito dalla farina aggiungere il cardamomo, la buccia di arancia, l'uovo e, quando quest'ultimo sarà incorporato, il burro.
Trasferire l'impasto su una spianatoia e lavorare a mano fino ad ottenere una palla di pasta elastica e morbida. Mettere la pasta in un'ampia ciotola unta con poco burro, coprire con pellicola trasparente e lasciare lievitare per due ore al riparo da correnti di aria. Il volume si duplicherà.
Sbattere il rosso d'uovo con un gogccio di latte per spennellare le paste e conservare al fresco.

Su un ripiano infarinato stendere una parte della pasta con un mattarello, ottenendo una sfoglia di 3-4 mm.
Tagliare dei quadrati di pasta di lato 6 cm. Piegare a metà il quadrato, lungo la diagonale ottenendo un triangolo. Praticare due tagli, paralleli ai lati del triangolo e distanziati di 1cm da questi, partendo dal lato della diagonale e fermandosi ad 1 cm dall'angolo all'etremo opposto.

Disporre il quadrato aperto sul piano di lavoro. Avremo due incisioni a L sui due lati. Spennellare leggermente tutta la superficie.

Prendere con due dita l'estremità di uno dei due bordi tagliati e trascinarla dalla parte opposta e fare la stessa cosa con l'altro bordo creando un incrocio. Guarnire con un cucchiaino di marmellata. Eventualmente spennellare ancora i bordi della pasta.
Disporre le paste su una teglia da forno precedentemente ricoperta da carta da forno.
Cuocere a forno già caldo, a 180°C per 10 minuti, prolungando eventualmente di pochi minuti la cottura.

Note:
- Per le foto dei dettagli della realizzazione fare riferimento al post originale.
- Fare attenzione durante la cottura dei dolcetti: se coloriscono troppo la pasta risulterà secca.
- I dolcetti induriscono molto rapidamente, il giorno dopo non sono più gradevoli. Si può ovviare a questo problema congelando i dolci dopo la cottura: con un breve passaggio al microonde tonano come appena sfornati.
- Con una parte della pasta si può realizzare una treccia con la tecnica mostrata in questo post. Io l'ho farcita con confettura di lamponi. La treccia mantiene la sua morbidezza più a lungo rispetto ai dolcetti.


No comments:

Post a Comment