18.12.07

Dolci Edifici Natalizi

Casetta panpepato
Mi piace molto la tradizione nordica di utilizzare i dolci come decorazioni Natalizie anch se, per ora, mi sono sempre limitata alle casette di panpepato decorate con glassa e caramelle.
Da piccola ne ho fatta una seguendo una ricetta trovata su Burda Mode e sono partita addirittura dalla macinazione dei chicchi di segale perché a quel tempo (si parla di circa 20 anni fa) non venivano commercializzate queste farine "alternative".
A Natale 2005 ne avevo decorata una prefabbricata che si può trovare in vendita nella bottega svedese dell'Ikea.
Quest'anno invece ho deciso per puro caso di farne una partendo da zero... non l'avevo prevista ma ora c'è!
Avevo infatti impastato i biscotti di panpepato per la pura curiosità di provare la ricetta. Le dosi della ricetta sono molto abbondati e così dopo aver steso la pasta, ritagliato le formine messo sulla teglia e infornato una decina di volte, ho pensato che dovevo trovare un modo per smaltire più velocemente tutta quella pasta.
Ho commessionato al marito la realizzazione del modello in carta et voilà! E' bastato cuocere la pasta un po' di più per farla rimanere bella dura e poi decorarla!
Ora la casetta troneggia vicino all'albero illuminato e spande per tutta casa il suo magnifico profumo di spezie e caramelle!
Casetta panpepato
Per realizzare la casetta servono:

  • Pasta per biscotti speziati

  • Caramelle per decorare

  • Glassa per assemblare

  • Modello in carta

Pasta per biscotti speziati di Natale
1200 g di farina
200g Burro
500g Miele di Castagno
250g Zucchero
15g Cacao
2 Uova
1 Bustina di Lievito per dolci
1 Cucchiaino di Cannella in polvere
1 Cucchiaino di Chiodi di Garofano in polvere
1 Cucchiaino di Zenzero in polvere
Noce Moscata


Mettere in un tegame il cacao, lo zucchero, il miele, gli aromi e il burro a pezzetti. Fare sciogliere il tutto a fuoco basso mescolando ogni tanto; lasciare poi intiepidire: non deve solidificarsi.
Mescolare la farina e il lievito in una ciotola grande, fare una buca e aggiungere le uova leggermente sbattute. Iniziare a mescolare e aggiungere il composto di miele tutto in una volta. Amalgamare l'impasto: prima in ciotola con l'aiuto di un cucchiaio di legno, poi continuare ad impastare con le mani su una spianatoia.
Quando la pasta è liscia metterla nella ciotola, coprirla con della pellicola trasparente e lasciare riposare una notte al fresco.
Per i biscotti:
Stendere la pasta, ritagliare i biscotti con le formine e posizionarli su una teglia rivestita di cartaforno. Se i biscotti si vogliono usare per decorare l'albero di Natale rcavare un foro grande per fare poi passare il cordoncino che servirà per appenderli. Cuocere i biscotti a 180°C per 10-15 minuti circa: devono rimanere chiari e non colorarsi ai bordi.

Per la casetta:
Ritagliare le 4 pareti, i 2 spioventi del tetto e, se si vuole, il camino, la porta e gli scuri delle le finestre. Disporli sulla teglia rivestita di cartaforno e cuocere a 180°C per 25-30 minuti: i bordi diventano un po' scuri e la pasta sarà molto dura e in grado di resistere meglio all'umidità.
Lasciare raffreddare bene la casetta e passare alla decorazione con glassa e caramelle colorate.
Per la glassa ho usato la ricetta trovata sul blog di Elise che è una dose molto grande e serve sia per incollare la casa che per le decorazioni.
Glassa Reale
2 Chiare d'uovo
380g Zucchero a Velo

Montare i bianchi d'uovo con 190g di zucchero. Quando il composto è soumoso aggiungere l'altra metà dello zucchero e montare fino a quando, sollevando le fruste, rimangono delle punte nette che non si afflosciano. Se questo non avviene aggiungere altro zuccero e continuare a montare.

Il modello della casetta può essere stampato, ad es., da questa pagina:
Gingerbread house patterns

Per la costruzione e ispirazioni su come decorarla ci sono molte foto e link nel post di Elise.

Fonte della ricetta dei biscotti: Alda Muratore, forum di www.cucinait.com

No comments:

Post a Comment