6.2.14

Panzerotti Ricci della Malesia

Panzerotti Ricci della Malesia

E' tempo di carnevale e quindi di fritti, ma invece di cimentarmi nei soliti dolci tradizionali e non, mi sono dedicata ad un fritto salato dalle origini Malesiane. Non so come mi sono imbattuta nella ricetta di Samantha Tan, ma la foto di quei panzerottini con tutte quelle frappe mi ha incuriosito molto. Non sapevo se provare la ricetta, poiché non sono per niente brava con le fritture, ma il procedimento della pasta riccia sembrava troppo interessante per rinunciarvi.


Come si vede dalle mie foto non è che i panzerotti siano venuti perfetti, anzi, in molti non si è formata nemmeno una frappetta. Però posso assicurare che erano tutti buoni: dopo ripetuti assaggi abbiamo stabilito che pasta fritta, patate e curry sono un ottimo abbinamento ;o)

Panzerotti Ricci della Malesia



Panzerotti Ricci della Malesia
Spiral Curry Puffs/Epok-Epok/Karipap Pusing - ricetta da qui

Ripieno:

1 Cipolla
2 spicchi di Aglio
2 Patate medie
2 cucchiai di Curry
250g Acqua circa
Sale
Zucchero
Olio e.v. di Oliva

Tritare l'aglio e la cipolla e farli appassire con un po' di olio di oliva. Aggiungere due cucchiai di curry (*), mescolare e lasciare che si scaldi nell'olio. Unire le patare tagliati a cubetti, mezzocucchiaino di zucchero e quasi tutta l'acqua. Continuare a cuocere fino a quando le patate saranno ben cotte, regolando di sale e aggiungendo altra acqua se necessario. Fare raffreddare.
Il ripieno può essere preparato anche il giorno prima.

(*) ho usato un curry dolce e un cucchiaino di curry piccante

Pasta all'acqua:

300g Farina
1/2 cucchiaino Sale
125g Acqua
1 Uovo piccolo sbattuto
1 cucchiaino d'olio

Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto elastico. Dividere l'impasto in due parti uguali e far riposare coperto, a temperatura ambiente, per 30 minuti

Pasta al burro:

150g Farina
75g Burro freddo

Tagliare il burro a cubetti e impastarlo con la farina. Dividere l'impasto in due parti uguali.

Formare i panzerotti:
Appiattire una palla di impasto all'acqua, appoggiare al centro una palla di impasto al burro e richudere su di essa l'impasto all'acqua.
Con il mattarello stendere la palla fino a formare un rettangolo, prendere il lato corto e arrotolarlo. Ruotarlo di 90 gradi, stendere il rotolo nel senso della lunghezza e arrotolarlo di nuovo. Ripetere il procedimento con gli impasti rimanenti.
Tagliare ciascun rotolo in dischi di 1 centimetro: in totale se ne otterranno 20.
Stendere ogni disco con il mattarello, mettere un po' di ripieno al centro e chiudere a mezzaluna intrecciando il bordo.
Scaldare dell'olio di arachidi in un tegamino profondo e friggere i panzerotti fino a quando saranno dorati. Farli asciugare su carta assorbente e servire caldi.


Panzerotti Ricci della Malesia

4 comments:

  1. Belle le due paste da unire... mi ricordano un po' i samosa indiani, che adoro. Da provare sicuramente :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Giorgia!
      I samosa li ho letti spessoin qua e in là ma non mi sono soffermata sulla ricetta. Grazie per la segnalazione, mi metterò a studiare! :o)

      Delete
  2. sei un mitoooooooo! Era da un po' che non passavo e avevo nostalgia...
    ma... secondo te... se tolgo l'uovo... cambia molto (sostituirei il burro con la margarina... non è sana, ma per una volta...)..

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Monica... non dire così che arrossisco :o)
      Non sono molto brava nelle sostituzioni/eliminizaioni... l'unico mio dubbio è sulla tenuta della pasta visto che l'uovo addensa. Ma del resto ho da poco provato le brioche all'acqua che stanno insieme anche senza uovo. Se provi fammi sapere!

      Delete