21.12.13

Tra impegni, auguri ed un Pane al Cioccolato

Pane al Cioccolato e Uvetta
(English below...)

La settimana appena trascorsa è stata davvero intensa. Non per la corsa all'acquisto dei regali: per quelli ero riusita ad organizzarmi in precedenza, probabilmente già intuivo che questi giorni non sarebbero stati utilizzabili. Il primo giorno, domenica 15/12, era in programma la preaprazione dei Panoni: 25kg di impasto da girare a mano non sono uno scherzo :o)
Il lunedì al lavoro c'erano tante scadenze e consegne ad aspettarmi e ho dovuto correre parecchio tutti i giorni per mantenermi un po' di tempo libero.


Non potevo infatti mancare alle lezioni di danza: abbiamo organizzato un piccolo "show" tutto per noi che è culminato con la lezione di mercoledì con ripresa video, da conservare per memoria. Giovedì poi ho sfornato 2 Torte di mele, dei sablé e un tentativo (fallito) di Chocolate Crinkles da portare al lavoro Venerdì per i saluti di Natale con i colleghi... loro non sapevano però che c'era anche altro da festeggiare: il mio ingresso negli anta. Ho festeggiato insieme a marito con una passeggiata in centro aBologna per ammirare le decorazioni natalizie e poi a cena da Piero e Arnaldo all'Osteria Numero 7. Di ritorno a casa ho trovato una bella sorpresa: un grande mazzo di fiori era là ad aspettarmi davanti alla porta... grazie ancora "amiche vicine e lontane"!!!!

Bouquet

E si è arrivati a sabato: inizia l'inverno, fa freddino ed è tutto grigio e umido, così trascorro la giornata in casa per terminare i regalini fai-da-me... sono in terribile ritardo!!!! ma spero di farcela. Per "sostenermi" ho pensato a questo pane ricco e golosissimo, adatto sia a merenda che a colazione.

Con questo post colgo l'occasione per augurare a tutti Buon Natale e Buone Feste!

12.12.13

Una Quiche per la Vigilia


Quiche Zucca,Salmone e Comté

È buffo come, a volte, "da cosa nasce cosa"... si va a fare shopping e ci si imbatte in un pezzetto di Comté. Ci si ricorda che è un prodotto visto varie volte nei blog francofoni, usato spesso nelle torte salate, o meglio "quiche". Si prova anche a cercare di recuperare dai meandri della memoria quella ricetta che aveva particolarmente colpito l'attenzione, ma non compare nulla. Allora, per stare nel sicuro, si inizia acquistanto il formaggio. Poi giunti a casa si prova a scavare tra i bookmarks, i pin e le ricerche in google... ma niente da fare, quella ricerta che sembrava lì, a portata di mano, non si trova più. Però si ha sotto il naso la pagina di google dove ci sono varie idee tra cui un abbinamento comté-salmone-funghi... e se invece dei funghi, memore del corso appena fatto, non si usasse quella zucca già bella pulita? Sembra una bella idea, anche a livello cromatico potrebbe funzionare.
Però manca ancora un pezzo: la pasta.

3.12.13

Buffet di Fine Anno con Torta in omaggio

Torta di Mele di Laura

Con la mia solita calma arrivo a condividere con voi quello che ho fatto sabato 23 novembre. Giorno pessimo dal punto di vista meteorologico e partire sotto il diluvio con la prospettiva di un'ora e mezza (minimo) di viaggio non era esaltante. Ma la motivazione era valida: raggiungere "Le Tamerici" in tempo per partecipare al corso "Buffet di Fine Anno"; a farci da maestro Gianfranco Allari, che ci ha illustrato le sue proposte per i prossimi festeggiamenti di Natale e Fine Anno.
Solitamente Gianfranco organizza due corsi pensati per le feste: uno prima di Natale e uno prima di Pasqua. I piatti del menu cercano sempre di essere ispirati alla tradizione, utilizzano ingredienti di stagione e sono adatti ad essere preparati un po' in anticipo, per permettere a chi cucina di organizzarsi. Ammiro molto lo sforzo che Gianfranco fa ogni volta per cercare piatti non banali e diversi.
Negli anni passati avevo già frequentato corsi simili, ma devo dire che questa volta mi sono divertita davvero tanto: il clima che si è creato tra noi "allievi" è stato molto simpatico, abbiamo fatto un po' arrabbiare Gianfranco a causa delle troppe chiacchere, ma ci siamo scambiati tanti consigli ed opinioni. Laura, una allieva molto abile in cucina e davvero con una marcia in più, ci ha deliziato e viziato facendoci trovare una profumatissima torta di mele. Inevitabile chiederle la ricetta e provarla il prima possibile. Ma prima di tutto i piatti che Gianfranco ci ha presentato: