1.6.13

Anatra in Cocotte

Anatra in Cocotte

A volte non so proprio come mi vengano certe idee. In realtà è tutta colpa di una offerta... probabilmente ero un po' sovrappensiero quando lo sguardo ha intercettato il cartellino pubblicitario, ma i neuroni responsabili della golosità certe cose non se le lasciano scappare e così, senza neanche rendermene bene conto, mi sono ritrovata con un'anatra intera tra le mani.


Il problema è che non sono molto esperta nella cottura di volatili interi diversi dal pollo. Tutto quello che sapevo sull'anatra era limitato a:
1) ha la carne scura
2) se si sbaglia la cottura diventa dura e immangiabile.
Per cui varie perplessità hanno iniziato a tormentarmi fin da subito: "e adesso come la preparo?", "so che è famosa l'anatra all'arancia, ma non ho idea di come deve risultare", "e se poi la cuocio male e diventa dura come un sasso?"...
Il tentativo di ricevere aiuto da mia madre è andato male, mi ha saputo dire che entrambe le mie nonne erano molto brave a preparare l'anatra ma lei non aveva idea di come fare, forse bastava metterla in forno :o)
Non mi sono data per vinta, ormai l'anatra era in frigorifero e in qualche modo dovevo cucinarla! Allora mi è venuto in mente monsieur Henry-Paul Pellaprat e dal suo libro "L'arte della cucina moderna" ho scelto la ricetta che mi sembrava più facile (ce ne era una che prevedeva di farcire l'anatra e poi avvolgerla in una vescica di maiale!!!!). L'ho un po' adattata, per semplificarmi la vita, ottenendo un ottimo risultato: la carne era morbida e saporita, poi le verdure utilizzate per la cottura fanno da contorno e non c'è bisogno di preparare altro.
A mio marito però ho già detto: "Se mi vedrai nel tentativo di acquistare un'altra anatra, fermami!!!" :o) La preparazione infatti è un po' lunghetta.


Anatra in Cocotte
x 6 persone

1 anatra di 1,6 - 1,8 Kg
50g Burro
24 Cipolline piccole
2 fette di pancetta fresca
250g Funghi champignon puliti
100ml Vino bianco
250ml Brodo ristretto
Mazzetto odoroso (timo, rosmarino, alloro)
Sale, Pepe

Pulire l'anatra togliendo/bruciacchiando eventuali residui di penne e lavarla bene, quindi sbucciare le cipolle.
Scaldare il burro una padella a bordi alti e farvi rosolare l'anatra fino a quando sarà dorata. Toglierla dalla padella e metterla da parte su un piatto. Nel fondo di cottura rosolare le cipolline e la pancetta tagliata a striscioline, fino a quando saranno colorite. Togliere cipolle e pancetta dalla padella e gettare tutto il grasso. Rimettere cipolle e pancetta nella padella a fuoco vivo e bagnare con il vino ed il brodo. Fare bollire 5 minuti poi versare il tutto in una cocotte dai bordi alti (in ghisa), aggiungere l'anatra con il petto verso il basso e il mazzetto odoroso. Coprire la cocotte e cuocere in forno caldo a 180°C per 45 minuti. A metà cottura girare l'anatra.
Trascorso il tempo togliere anatra, cipolle e pancetta dalla cocotte e sgrassare il fondo di cottura che si è formato. Riposizionare tutto nella cocotte, mettendo l'anatra con il petto verso il basso, aggiungendo anche i funghi tagliati in quarti e insaporire con sale e pepe. Coprire e continuare la cottura per altri 45-50 minuti scoprendo la cocotte a metà cottura.
Per servire togliere anatra e verdure dalla cocotte e posizionarle su un piatto di servizio mantenendolo in caldo. Sgrassare ulteriormente il fondo di cottura, trsferirlo in un pentolino e farlo bollire. Nel frattempo diluire 1 cucchiaio di maizenza con un cucchiaio alla volta di fondo, fino ad ottenere una crema liscia, unirla nel pentolino senza mai smettere di mescolare. Continuare a cuocere fino a quando si addensa, versare in una salsiera e portarla in tavola assieme all'anatra.

8 comments:

  1. Bellissima, un altro pianeta ...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Devo ammettera che ho curato molto la sua estetica: ho usato pure le pinzette da estetista per rimuovere i residui del pimaggio :o)
      Grazie Anisja! Ciao!

      Delete
  2. Magari trovassi l'anatra così...a giugno! Qui da me si trova solo nel periodo Natalizio. E basta.
    Io l'ultima volta l'ho fatta ripiena di pere, è viene buonissima. Quindi non rinunciare!
    Deliziosa anche questa tua versione.

    ReplyDelete
    Replies
    1. In effetti anche io avrei voluto farla ripiena, ma non ho trovato nessuna ricetta invitante... Any la tua versione alle pere potrebbe farmi decidere di acquistare di nuovo l'anatra :o)

      Delete
  3. Seu Blog é uma TENTAÇÃO... Huuuuuuummmmmm!!!
    Tenha um Bom Fim de Semana :0)
    Beijos Márcia (Rio de Janeiro - Brasil)

    http://decolherpracolher.blogspot.com

    ReplyDelete
  4. ahahaha mi fai morire giuro!!! io invece la doppietta la fare fossi in te! ormai ci hai preso la mano!!! :-D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Dici che potrei trasformare l'anatra in un mio piatto forte?!!?!?!?!? :o) mha...potrei provare, ma in autunno: sembra che le temperature si stiano avviando verso l'estate!
      Ciao!

      Delete