25.9.12

Ciambella all'Olio con Mandorle

Ciambella all'Olio e Mandorle
Il dolce per la colazione vorrei che fosse un must della mia casa, per cercare di evitare l'utilizzo di merendine industriali. Se il tempo lo concede cerco di prepararne almeno uno alla settimana e il giorno dedicato a questa attività è la domenica pomeriggio, momento del massimo relax prima di riprendere il tran-tran della settimana.

La ricetta del dolce non è fissa, non ne ho uno favorito, ma cerco di orientarmi verso dolci semplici che utilizzano olio al posto del burro. A dire il vero ogni volta sfrutto l'occasione per provare dolci nuovi. Uso ricette trovate su internet o libri fino a quando non trovo la ricetta che diventa il trip del momento :o) e per un po' di settimane non viene abbandonata.

E' il caso di questa ciambella, che ho trovato sul blog Essenza di Vaniglia grazie ad una ricerca su internet. La prima volta che l'ho provata ho avuto un piccolo insucesso perchè ho aumentato la quantità di latte: l'impasto mi sembrava troppo sodo, ma poi in cottura è lievitato tantissimo e poi un po' collassato. Il sapore era ottimo ma l'aspetto lasciava un pochino a desiserare. Questa volta ho cercato di seguire la ricetta originale, ma non ce l'ho fatta, però sono stata attenta a mantenere un impasto sostenuto e non troppo liquido.



Ciambella all'Olio con Mandorle

250g Farina 00
50g Farina di Mandorle
250g Zucchero semolato
5 Uova medie
120g Latte
120g Olio di Arachide
1/2 cucchiaino Polvere di Vaniglia
1/2 bustina di Lievito per dolci
Un pizzico di Sale


Dividere le uova mettendo i tuorli in una ciotola con 200g dello zucchero previsto e montare lievemente con la frusta. Aggiungere la vaniglia e il sale, poi la farina setacciata con il lievito continuando a mescolare. Aggiungere il latte e poi l'olio continuando a mescolare con la frusta fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
In un’altra ciotola montare a neve morbida gli albumi con i 50g di zucchero rimasti. Utilizzando una spatola unire la metà degli albumi all’impasto per renderlo più morbido, poi unire l’altra metà con delicatezza, muovendo l’impasto verso l’alto, senza girare in tondo per non smontare il composto.
Imburrare ed infarinare uno stampo da ciambella di 24cm di diametro e versarvi l’impasto.
Cuocere in forno statico per circa 40 minuti a 180°. Prima di togliere il dolce dal forno controllare se è cottto infilandovi uno stecchino: se esce pulito il dolce è pronto.

Considerazioni: la ciambella si mantiene morbida molto a lungo se conservata al riparo dall'aria. Io utilizzo una alzatina in vetro dotata di coperchio.
Al prossimo tentativo vorrei cercare di ridurre un po' l'olio per limitare le calorie.



Ciambella all'Olio e Mandorle

8 comments:

  1. Wow ti è venuta altissima..immagino la sofficità.

    la segno.

    ciao

    ReplyDelete
    Replies
    1. @Alice4161... Era così alto che non stava sotto l'alzatina... Ho dovuto smussare gli angoli :o)

      Delete
  2. Bellaaa, ci credo che rimane soffice, in effetti le dosi sono molto simili a quelle del mio ciambellone a parte il latte, potresti provare a sostituirlo con l'acqua e renderlo lattosio free ;))
    Ciao Simona :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. @Ady... Il tuo famosissimo ciambellone!!! L'ho fatto in passato, ma mio marito non lo ha mai assaggiato.... Devo colmare la sua lacuna!!!

      Delete
  3. Che soffice bellezza (non so se può dire ma rendeva bene l'idea) ma anche il colore è splendido.

    ReplyDelete
    Replies
    1. @Isabeau... Il colore è merito del forno nuovo ;o) e la bellezza è dovuta alla ricetta davvero valida!

      Delete
  4. Eh si colmala ;)))

    ReplyDelete
    Replies
    1. @Ady... La metto in programma per la prossima infornata!

      Delete