20.9.09

Con le prugne, per il prossimo anno

Dolce alle prugne
Ho inaugurato la riaccensione del forno dopo il caldo estivo utilizzando le ultime prugne della stagione per questo dolce alle prugne dal nome imprinunciabile: Zwetschgendatschi.
E' il dolce preferito di Alex, anche se io lo inserirei più nella categoria "focacce alla frutta" o in quella dei "dolci poco dolci" :o)

E' costituito da una base panosa sormontata da tante prugne a spicchi: cuocendo la frutta rilascia il suo succo che va a inzuppare la base. Pur non essendo dolcissimo è in realtà squisito e il prossimo anno lo dovrò sicuramente rifare.
Richiede una unica accortezza: non cuocere proppo la base, che non deve scurire. Come si può notare dalle foto io non sono riuscita ad attenermi a questa regola e l'ho stracotto. Tutta colpa del forno a gas :o(

Dolce alle prugne
La ricetta che ho seguito, diminuendo leggermente il lievito, è quella di Nicky e anche lei, come Alex, consigliano di servirla con una generosa dose di panna.
Purtroppo non ne ero provvista (non avevo in programma questo dolce) e così ho provato a rimediare con lo yogurt al naturale lievemente dolcificato. Non male come risultato.



Dolce alle Prugne
Zwetschgendatschi

300g Farina
8g Lievito fresco
50g Zucchero + 2 cucchiai
100ml Latte
50g Burro morbido
1 Uovo
1 pizzico di Sale
700g Prugne Stanley
Cannella
Mandorle a scaglie
Per servire: Yogurt al naturale addolcito

In una ciotola versare la farina, fare la fontana al centro. Sciogliere il lievito nel latte e versarlo nella fontana. Con una forchetta amalgamare una piccola parte di farina al latte creando una pastella molto liquida.
Coprire la ciotola con pellicola trasparenete e lasciare riposare 15-20 minuti: si dovranno formare delle bolle nella pastella.
Amalgamare quindi la pastella di latte e lievito con il resto della farina aggiungendo anche lo zucchero, il burro, l'uovo e solo alla fine il sale. Impastare per 5 minuti circa: la pasta dovrà risultare elastica. Se fosse troppo appiccicoda aggiungere un po' di farina, un cucchiaio alla volta.
Rimettere nella ciotola, coprire con la pellicola trasparente e lasciare lievitare 2 ore. L'impasto dovrà essere raddoppiato di volume.
Nel frattempo lavare le prugne, tagliarle a metà e togliere il nocciolo. Tagliarle poi in quarti.
Scaldare il forno a 170°C e foderare una teglia di 20x30cm con cartaforno. Ribaltare la pasta sulla spianatoia leggermente infarinata e stenderla in un rettangolo di circa 1/2 cm di spessore e trasferirla nella teglia.
Ricoprire la superficie con le prugne lievemente sovrapposte. Spolverare le prugne prima con i 2 cucchiai di zucchero mescolati con un po' di cannella (se piace) e poi con le mandorle.
Infornare nella posizione intermedia del forno e cuocere per 20-30 minuti evitando che il fondo diventi troppo scuro.


Dolce alle prugne

11 comments:

  1. Eh si, questo è proprio il mio dolce preferito. Dolce e agro al punto giusto. Pensa che qui l'accostamento tipico della regione (c'era anche un banco ieri al farmers market) è un pezzo di questa torta e un piatto di zuppa di patate. Si mangiano insieme. Strano ma buono! Il tutto accompagnato da un bicchiere di vino novello.

    Avrei voglia di addentare lo schermo sai?
    Un abbraccio
    Alex

    ReplyDelete
  2. Oh..no.. me la segno per il prossimo anno, non ho più visto in giro prugne ultimamente :/

    ReplyDelete
  3. Sonoancora in tempo, forse!
    bacione

    ReplyDelete
  4. Buono! Mi piacciono i "dolci poco dolci", sono i miei preferiti :D

    ReplyDelete
  5. Mi piacciono tantissimo i dolci alla frutta prorpio perchè solitamente non sono troppo stucchevoli, ma umidi e aciduli. Questa ricetta mi era piaciuta gà vedendola da Alex...ora credo proprio che dovrò provarla
    Un bacione
    fra

    ReplyDelete
  6. Splendida! Segnata immediatamente per essere provata al più presto: ho visto ancora prugne in giro, non posso aspettare il prossimo anno!!!! Grazie! Paola

    ReplyDelete
  7. Mi piace l'idea della base "panosa" con sopra la frutta, che immagino trasferisca un po' del suo succo al piano sottostante... Bella ricetta, bella foto (e quando mai?)... bel post. Un blog che è una garanzia. A presto

    ReplyDelete
  8. le prugne sono buonissime e anche i relativi dolci :-)

    ReplyDelete
  9. Ma io le prugne le trovo ancora!
    Mi segno la ricetta per...subito :P
    Io adoro le basi panose-briochose per i dolci, e le prugne mi piacciono cosi tanto che per non vedermele sparire ogni estate devo fare un paio di giri di confettura :)

    Bellissime le foto :)

    ReplyDelete
  10. le foto sono stupende! chevoglia che mi dai con questo dolce!

    ReplyDelete
  11. confermo: è un dolce buonissimo questo!
    e se lo spolveri uno streusel lo diventa ancro di più!!!

    ReplyDelete