3.5.09

Bubble Trifle

Bubble Trifle
Ebbene sì, ancora un dolce a base di tapioca, molto più buono del precedente, devo ammettere.
Viste le ingenti scorte di perle di tapioca non ho saputo resistere quando Sandra a pubblicato questo parfait al rabarbaro.

L'idea è semplicissima, ma io non ci avrei mai pensato, poiché non avvezza all'uso della tapioca: utilizzare le perle per addensare una classica crema alla vaniglia, invece di utilizzare la farina.
Si crea così un dolce dalla consistenza inusuale e perfetto per i periodi caldi quando si dirà "Arrivederci!" all'utilizzo del forno.
Mi sono limitata a trasformare il Parfait di Sandra in un trifle alle fragole, più facili da reperire rispetto al rabarbaro.


Bubble Trifle
x 6 Trifle monoporzione
Per la Chantilly alla Tapioca:

500 ml Latte (+ eventualmente altri 100ml)
2 cucchiai rasi di Perle di Tapioca
2 Uova intere
70g Zucchero
1 pizzico di sale
1/2 stecca di Vaniglia
150g Panna da montare

Per la composta di Fragole:

600g Fragole
250g Zucchero
5 bacche di Cardamomo

Per la composizione:

16 dischi del diametro del bicchiere ricavati da fette di 1 cm di spessore di Colomba Pasquale (o altro)

La composta di fragole può essere realizzata fino ad una settimana prima della realizzazione del trifle.
Pulire le fragole eliminando il picciolo, tagliarle a metà e porle in una pentola con lo zucchero e il cardamomo schiacciato e chiuso in un sacchettino di tela. Mescolare e lasciare riposare 4 o 5 ore affinché le fragole rilascino il loro succo.
Trascorso questo tempo togliere le fragole dal tegame lasciando solo il succo ( e il cardamomo ), metterlo sul fuoco e portarlo ad ebollizione. Fare cuocere per 5 minuti, spegere il fuoco e versare le fragole nel succo bollente. Mescolare e lasciare intiepidire.
Ripetere quindi l'operazione, ma non spegnere il fuoco quando si buttano le fragole nel succo bollente, bensì mescolare, riportare ad ebollizione e cuocere 10 minuti. Lasciare raffreddare e conservare in frigorifero fino all'utilizzo.
Il giorno precedente alla composizione del dolce realizzare la crema.
In un pentolino mescolare le uova con lo zucchero, la tapioca e aggiungere il latte. Lasciare riposare 5 minuti.
Aggiungere la vaniglia tagliata a metà e mettere sul fuoco portando ad ebollizione e cuocere finché le perle diventano completamente trasparenti (20 minuti circa). Se la crema addensasse troppo aggiungere, un po' alla volta, l'altro latte.
Togliere la stecca di vaniglia, lasciare raffreddare e porre in frigorifero.
Per realizzare il trfle: montare la panna, ma non farla diventare troppo ferma. Unire delicatamente la panna alla crema alla vaniglia.
Sul fondo dei bicchieri mettere un disco di pasta, aggiungere qualche fragola e un po' di succo, coprire con la chantilly alla Tapioca. Ripetere gli strati e decorare con mezza fragola.
Conservare in frigorifero fino al momento di servire il dolce.



Vizualizza versione stampabile...

13 comments:

  1. Ma èp meraviglioso questo dolce!!!!
    Cavolo, la tapioca devo porprio prenderla a questo punto!
    Ottima la scelta delle fragole ;)
    Bacione

    ReplyDelete
  2. Potrei perdermi nella consistenza di questo meraviglioso dolce! Promesso la prossima volta che torno da naturasì non uscirò senza la tapioca
    Un bacione e buon inizio settimana
    fra

    ReplyDelete
  3. Un tuffo in questo bicchiere: fragole, cardamomo, panna mmm. Ad un certo punto dovro' usarla questa tapioca! Comunque stupendo (anche il titolo della ricetta)!

    ReplyDelete
  4. Se trovo la tapioca lo faccio alle fragole E al rabarbaro ... e il cardamomo ci sta una meraviglia.
    Ottimo spunto, grazie.
    Alex

    ReplyDelete
  5. mi piace proprio ora la stampo chissa' che non riesca pure a provarla!!!
    grazie!

    ReplyDelete
  6. Sai che in questa versione la tapioca quasi quasi mi ispira???

    ReplyDelete
  7. Ciao, sono Claudia di casa cuori colori, grazie per la tua visita e grazie per avermi dato la possibilità di scoprirti!!! Molto bello e goloso(la ricetta con il rabarbaro la provo ancora stasera, perché l'ho appena comperato!) il tuo blog...E poi, ancora grazie per avermi dato il nome del fiore!!! A prestissimo, Claudia

    ReplyDelete
  8. @Saretta... purtroppo la scelta è stata un po' obbligata, ma prima o poi troverò il rabarbaro e lo assaggerò!

    @Fra... La mia settimana è un po' di corsa, grazie per l'augurio.

    @Dada... come ha detto Comida su Flickr: Bubble (tea) + trifle = Bubble trifle!

    @Alex... INVIDIAAAAAAAAAA! :o)

    @Amelia... è un dolce di poche pretese ma con la sorpresa delle bolle, spero che piacerà. I miei ospiti hanno gradito.

    @Virginia... è moolto meno viscida così!

    @Clauda... grazie a te per essere passata, le mie passioni spaziano in qua e in là, ma non credere che io sappia tutti i nomi dei fiori!!! :o)

    ReplyDelete
  9. che meraviglia questo dolce, buonissimo, interessante le composta di fragole un bacio

    ReplyDelete
  10. io non ho mai visto le perle di tapioca... devo cercarle.

    ReplyDelete
  11. @Carmen... la composta di fragole è una versione semplificata del processo di semicanditura di cui puoi trovare istruzioni su Gennarino

    @Erika... anche io non sapevo esistesse, ma grazie a Sigrid mi si è aperto un mondo.

    ReplyDelete
  12. ho giusto a casa delle perle di tapico... devo decidermi ad usarle! :-)

    ReplyDelete
  13. @Il gatto goloso... in questa versione penso che le perle di tapioca diano il meglio: prova, prova!!! :o)

    ReplyDelete