25.3.09

Cuori allo Yogurt

Cuori allo Yogurt

Il nome inglese di questa ricetta è molto più altisonante: "French Yogurt Cake with Marmalade Glaze" tratta dal libro Baking: From My Home to Yours di Dorie Greenspan e scoperta grazie al blog Whisk.
Il nome in realtà nasconde una classico cake allo yogurt (parente della famosa torta dei vasetti) velocissimo nella realizzazione e arricchito da mandorle e dalla glassatura fatta con marmellata.

Proprio questa glassatura, che rimane appiccicata alle dita, mi ha incuriosito: dà l'idea del dolce goloso, perché come dice una pubblicità "se non ti lecchi le dita godi solo a metà" :o)

Cuori allo Yogurt

Per provare questa ricetta ho approfittato di una merenda, insieme ad appassionati di giardinaggio, presso l'evento Giardini d'Autore a Riccione. Considerata la location ho optato per una versione monodose e confezionata nei pirottini per limitare l'appiccicaticcio. Altrimenti si utilizza un classico stampo da plumcake.


Cake allo Yogurt con Glassa alla Marmellata

200g Farina
200g Zucchero
125g Yogurt Naturale
55g Farina di Mandorle
90g Olio di Semi di Girasole
2 cucchiaini di Backing Powder
1 pizzico di Sale
3 Uova grandi
1/4 cucchiaino di Estratto di Vaniglia (oppure 1 Bustina di Vanillina)

Per la Glassa

3 cucchiai colmi di Marmellata di Limoni
1 cucchiaio di Acqua

Riscaldare il forno a 170°C. Imburrare ed infarinare uno stampo grande da plum cake.
In una ciotola mescolare la farina, la farina di mandorle, lievito e sale.
In un'altra ciotola, utilizzando una frusta, mescolare lo zucchero con lo yogurt, le uova e la vaniglia fino a quando non sono bene amalgamati. Sempre continuando a mescolare aggiungere gli ingredienti secchi.
A questo punto, utilizando una spatola, unire l'olio.
Versare l'impasto nella teglia e cuocere in forno per 45-50 minuti, oppure fino a quando il cake si stacca dalle pareti dello stampo e inserendo uno stecchino esce asciutto.
Togliere dal forno, lasciare intipidire il cake e poi sformarlo.
Preparare quindi la glassa facendo sciogliere la marmellata unita all'acqua in un pentolino o nel microonde. Distribuire la glassa con un pennello su tutta la superficie.

Se si utilizzano stampi monodose in silicone non sarà necessario imburrare lo stampo e la cottura sarà più breve: 25-30 minuti.



Vizualizza versione stampabile...

16 comments:

  1. I tuoi cuoricini allo yogurt sono bellissimi.
    Una versione originale ed estremamente carina!
    E poi l'idea di potersi spiluccare le dita,mi piace molto ;-)
    Aurelia

    ReplyDelete
  2. ieri ho fatto un dolce simile, aromatizzato con buccia di limone, ma senza mandorle. poi oggi pensavo di farne una variante con l'arancia e pensavo che sarebbe stata benissimo con le mandorle. arrivi tu e mi dai le proporzioni perfette degli ingredienti... grazie!

    ReplyDelete
  3. questi cuori sono bellissimi! e sembrano anche molto molto golosi

    ReplyDelete
  4. ma quanto sono belli e sai quanto sono buoni!!!adoro i dolci dal gusto semplice e genuino!!baci imma

    ReplyDelete
  5. Son veramente bellissimi..sarà perchè han la forma di cuoricino ma mi intrigano tanto tanto.
    ciao

    ReplyDelete
  6. Anonymous25/3/09 15:04

    Confermo che oltre a essere belli sono anche superbuoni!!!

    Brava Stax..

    ciao ciao
    Margot

    ReplyDelete
  7. Per una piucchina come me sono più che perfetti!
    bacioniiiiii

    ReplyDelete
  8. Io invece vorrei rifare proprio i cuori, visto che ho lo stampo e non l'ho mai usato :-)
    Grazie anche per la segnalazione del blog di Whisk che non conoscevo e ho messo subito nel feed reader. Molto molto bello.

    Un abbraccio
    Alex

    ReplyDelete
  9. Tra i 2860 stampi di ogni genere, materiale, dimensione e colore, il cuore mi manca....
    Mannaggia, mò mi hai messo il tarlo in testa!!!

    ReplyDelete
  10. Anche io ho degli stampini a cuore cui sono molto affezionata e che uso soprattutto per preparazioni di questo tipo, rendono benissimo!
    E che bella la manifestazione, mi manca un bell'evento sul giardinaggio :D

    ReplyDelete
  11. @Aurelia... alla faccia del galateo, ovviamente :o)

    @lise.charmel... penso che qualcuno prima o poi ci studierà: i casi di telepatia tra blogger si moltiplicano.

    @Marta... giocando con le forme si può rendere speciale anche una ricetta semplice.

    @dolci a gogo!!!... è una ricetta valida anche perchè non è "asciutta", cioè che un boccone non richiede 1 litro d'acqua per essere deglutito

    @Michela... lo stampo a cuore in effetti mi piace molto :o)

    @Margot... grazie! ma anche tu ti devi lanciare col blog di cucina: la tua torta era buonissima!

    @Saretta... abbonda con la marmellata allora!!! ;o)

    @Alex... lo stampo con i cuori è perfetto per S.Valentino, ad es.
    Whisk è un blog attivissimo (non come il mio :o( ) l'unica pecca è che non sempre ci sono le spiegazioni delle ricette per rispetto del copyright, visto che sono tratte da libri.

    @Lydia... è una mancanza troppo grave, devi recuperare :o)

    @Elisabetta... per gli eventi dai una occhiata a questo calendario di segnalazioni

    ReplyDelete
  12. Io gli stampini a forma di cuore non li ho invece, per il momento mi dovrò accontentare di quelli più comuni da torini o da mini cakes... ma tu li hai trovati a Bologna o li hai acquistati in qualche sito di e-commerce?
    Favolosa ricetta, mi piace l'idea della glassatura appiccicosa fatta con la marmellata ;)

    ReplyDelete
  13. devosono essere ottimi e delicati questi dolcetti
    X LYDIA: io gli stampi ce li ho.. tié!!!

    ReplyDelete
  14. molto ma molto invitanti questi cuori allo yogurt, un bacio

    ReplyDelete
  15. @Camomilla... lo stampo l'ho comprato alla Aguzzeria del Cavallo.

    @Roberto... mi sono piaciuti davvero tanto. Oggi li ho rifatti per ben 2 volte

    @Carmen... anche oggi hanno avuto un buon successo ;o)

    ReplyDelete
  16. Sono carinissimi e devono essere anche buoni!!

    ReplyDelete