27.2.08

FoodBlog Italia: i nuovi arrivi di Febbraio 2008

La gestione della lista dei FoodBlog Italiani sta diventando un po' complicata poichè i blog sono davveri tanti. Sto pensando ad una riorganizzazione ma ancora non ho avuto una idea soddisfacente. Per ora mi sono limitata ad inserire i blog trovati nei mesi scorsi e che ancora non avevo aggiunto, così la lista complessiva è aggiornata.

Qui di segito elenco i nuovi blog che ho trovato recentemente, spero di non avere fatto troppe ripetizioni, perchè la memoria inizia a vacillare :o) Li confronterò quando li inserirò nella lista.

a' scarpetta
Angolo Cottura Cambio di indirizzo???
Anice&Cannella
anicestellato
Azienda Agricola Nardotto e Capello
Bisturi & Forchette
Butterfly
casa dolce casa
Castels And Dreams
Cipollina in agrodolce… Cambio di indirizzo
circegourmet
Cucinando e Dolciando
cuciniamo insieme ad andrea
da grande
De Honesta Voluptate
deliziando
Dolcienonsolo...il blog di Ara e Coco cambio di indirizzo
Erborina in cucina
FarMaflO
FICO SECCO E UVA PASSA
Food for your mouth
Friarielli e Tigelle!
Gallina
I dolci di Pinella
I sovversivi del gusto
Il gatto goloso
Il magico ricettario delle streghe di Alf
il sapore della terra
Il Viaggio Di Luna
Il viandante bevitore
In Cucina con Me
INPUNTADIFORCHETTA
Kitchen Bloody Kitchen
La fata dello zucchero
La Golosastra
la nanna
La Pentola Magica
La Valle dei Salici
Lo Spilucchino
L'Ode al Pomodoro
Masayume
Miarrangio
Muffins, cookies e altri pasticci
nani korè
Non conventional cakes
papavero di campo
PastryChef Mad Professor
PEPE & PEPERONCINO
Recensioni ristoranti a Roma
Ristorante Da Simone Colle val d'Elsa
semplicementeinsieme
Sfizi in tavola
Spremute D'arancia
Thenosycook
Un filo d'erba cipollina
Una chiocciola sull'insalata
Una mamma e sette laghi
unbuonbicchiere.myblog.it
uvAromatica
Vegan blog



21.2.08

Schweinehaxe mit Weissbier


Solo a sentir nominare la parola "stinco" mi sembra già di respirare l'atmosfera bavarese e quel poco di tedesco che ricordo torna a galla. Sarebbe bello esserci tornata, ma in questo caso lo stinco l'ho cucinato io e ci sono ben due motivi che hanno ispirato post.
Primo motivo: ho trovato in vendita lo stinco :o)
Secondo motivo: dimostrare a MuccaPazza che la carne la mangio e non vivo solo di dolci e cakes salati.
Un po' di tempo fa, in occasione di Identità Golose, Mucca "rimproverava" i/le FoodBlogger perchè la maggioranza delle ricette pubblicate riguarda i dolci, come se non si cucinasse altro.
Io stessa, dopo aver letto il suo post, ho guardato tra gli archivi e ho dovuto ammettere che quello che appare è che io non faccia altro che mangiare dolci. Ma questo non è vero, preparo molte più pietanze salate che dolci, così ho provato a riflettere sul perchè soprattutto i secondi piatti vengono snobbati.
Sono arrivata alle seguenti conclusioni:
  • i piatti a base di carne/pesce che preparo sono banali: faccio gli involtini così come li sanno fare tutti, idem per le polpette, per l'ossobuco, per il polpettone con le patate, per il pollo arrosto... e così via. Anche questa ricetta è banale.
  • è difficile codificare le ricette. I dolci hanno ricette precise che sono una "garanzia" per chi legge: se 10 persone la rifanno probabilmente avranno tutti risultati più o meno identici (si spera, ma purtroppo non è sempre così ). Con la carne invece io trovo difficoltà a comprare esattamente 400gr di manzo per il brasato e a lardellarlo esattamente con 100gr di pancetta... vado ad occhio ma poi posso scrivere solo delle linee guida e non una ricetta precisa.
  • è difficile fotografare un piatto a base di carne: la foto di uno spezzatino ritrae un ammasso non ben definito che diventa anche poco appetibile. Questo stinco è già un po' più definito e quindi l'ho messo, ma dato che l'occhio vuole la sua parte non metto sul blog una foto che proprio non mi piace.
Stinco di Maiale alla Birra
1 Stinco di Maiale
1 bottiglia di Weissbier (
Franziskaner da 1/2 litro)
1 Cipolla Bionda
2 Spicchi di Aglio
1 Rametto di Rosmarino
2 o 3 Rametti di Timo
Olio di Oliva
Sale e Pepe

In una casseruola dal fondo pesante o di ghisa scaldare 2 o 3 cucchiai di olio poi unire lo stinco lavato e asciugato, la cipolla a pezzi e gli spicchi di aglio in camicia.
Fare rosolare a fuoco alto lo stinco facendo attenzione a non bruciare la cipolla.
Versare poi tutta la birra nel tegame, unire il rosmarino e il timo. Attendere che il liquido inizi a bollire, abbassare il fuoco e chiudere la pentola con il coperchio.
Dopo 30 minuti regolare di sale e poco pepe, girare inoltre lo stinco.
Continuare a cuocere fino a quando la carne inizierà a staccarsi dalle ossa e risulterà morbida se punzecchiata con una forchetta. Durante la cottura ricordarsi di girare lo stinco per ottenere una cottura uniforme.
Servire lo stinco con un po' del liquido di cottura sgrassato e filtrato.

Nota: indicativamente serviranno circa 2 ore, in totale, per la cottura.

20.2.08

Cake al Pollo e Peperoncino Zenzerino

Mi sembra giusto mettera anche la versione in italiano della ricetta con cui ho partecipato all'evento "A heart for your valentine" proposto da Zorra
Questi cake sono resi speciali (e forse afrodisiaci...) dal peperoncino Zenzerino prodotto dalla comunità monastica di Siloe in provincia di Grosseto.


Di media piccantezza il peperoncino Zenzerino presena un intenso profumo di peperone che ho trovato molto gradevole.
Cakes al Pollo e Peperoncino Zenzerino
200g Petto di Pollo
220g Farina
150ml Olio di Oliva
100ml Latte
100g Gruyère grattugiato
1 cucchiaino di Zenzerino
3 Uova
1 Bustina di Lievito per Torte Salate
Sale e Pepe


Tagliare il petto di pollo in piccoli cubetti (1/2 cm). Rosolarli in una padella con 3 cucchiai di olio preso dal totale indicato negli ingredienti. Quando iniziano ad essere dorato aggiungere in peperoncino Zenzerino, lasciare insaporire mescolando e spegnere il fuoco. Lasciare raffreddare
In una ciotola sbattere le uova con l'olio e il latte. Aggiungere 3 pizzichi di sale e uno di pepe.
In un'altra ciotola setacciare la farina con il lievito. Aggiungere il pollo con tutto il liquido di cottura. Unire anche il formaggio e mescolare bene.
Versare nella ciotola gli ingredienti liquidi e mescolare per ottenere un impasto uniforme.
Riempire gli stampini o un unico stampo e cuocere in forno pre-riscaldato a 170°C per 20-25 minuti.
Note: La cottura in un unico stampo potrà richiedre più tempo. La prossima volta proverò a ridurre un po' l'olio che ho trovato un po' eccessivo.

15.2.08

Hot-Heart-Cakes for my Valentine


A savory and spicy dish for my Valentine! I think also that these little heart cakes could be aphrodisiac :o)
The "secret" ingredient is the dried Zenzerino pepper produced by the monastic community of Siloe near Grosseto.

12.2.08

Muffin Arancia Papavero

I semi di papavero ispirano i muffin a quanto pare :o)
Non ricordavo che ci fosse questa ricetta nel mio librino preferito per quello che riguarda i muffin. Probabilmente l'avevo sempre ignorata poiché non avevo mai avuto i semi di papavero.
Ora dico: per fortuna che li ho trovati e che ho potuto provare questi muffin... sono irresistibili!!!

Muffin all'Arancia e semi di Papavero
per 12 muffin grandi...
300g Farina
120g Burro
100g Gelatina d'Uva (o di Albicocca)
30g Semi di Papavero
80ml Yogurt
10g Lievito per Dolci
2 Uova
Buccia di 1 Arancia Grattugiata


Scaldare il forno a 170°C (per il forno a gas: 160°C).
In una ciotola mescolare la farina, il lievito, i semi di papavero e la buccia di arancia.
In una casseruola fare sciogliere sul fuoco la gelatina con il burro e lasciare intiepidire. In una ciotola sbattere le uova, unire lo yogurt e il burro con la gelatina ormai freddi.
Unire i liquidi al mix di farina mescolando poco: il composto deve avere un aspetto un po' granuloso.
Disporre il composto in una teglia per muffin precedentemente imburrata o rivestita con i pirottini in carta.
Mettere in forno e cuocere per 20 minuti circa (aggiungere 5 o 10 minuti in più per il forno a gas).


Pillole tecniche...
Per la riuscita dei muffin seguire sempre la regola di miscelare gli ingredienti secchi in una ciotola e quelli liquidi in un'altra e di unirli mescolando poco.
Per mescolare lo strumento migliore è una frusta un po' larga in fondo: permette con pochi giri di amalgamare bene l'impasto ma senza doverlo lavorare troppo.

7.2.08

Memo Eventi di Febbraio

Voglio annotarmi qualche evento... non so se riuscirò poi a partecipare.

Febbraio è il mese in cui ricorre la festa di San Valentino, una occasione in più per festeggiare il nostro amore... Zorra, come l'anno scorso, ci invita a preparare un "cuore commestibile" per il nostro amato/a.

Per partecipare al roundup basta pubblicare un post entro il 15 Febbraio facendo riferimento al post originale di Zorra e scriverle una mail all'indirizzo heartforyourvalentine(at)gmail.com indicando:

  • Nome
  • Nome e Indirizzo del Blog
  • Titolo della Ricetta e Indirizzo del post
  • Città/Regione e Stato da cui si scrive




breadbakingday 7 Il settimo appuntamento con Bread Backing Day, un altro evento della vulcanica Zorra, sarà ospitato da Chili und Ciabatta e l'argomento sarà "Flatbreads" e cioè tutti i pani "preistorici" e semplici come chapati, naan, focaccia, injeera, pide, tortilla e, perché no, piadina.
Il pane dovrà essere pubblicato sul blog entro il 1° Marzo e si dovrà scrivere una mail a Chili(dot)und(dot)Ciabatta(at)gmail(dot)com indicando

  • Nome
  • Nome e Indirizzo del Blog
  • Titolo della Ricetta e Indirizzo del post
  • Città/Regione e Stato da cui si scrive
  • Per post non Inglese indicare la lingua (sono preferiti post in Inglese, Tedesco o Francese)
  • Allegare foto del pane (larghezza 200 pixel)

5.2.08

Il Baccalà interpreta il Bianco e il Nero


Quando la Susi, al pranzo in onore della Mucca Riluttante, mi ha portato le "Frittelline di baccalà su zuppetta di borlotti" ho sorriso: il giorno prima avevo comprato un trancio di baccalà salato che avevo pensato di abbinare ad un purè di fagioli neri. Le coincidenze sono buffe e così, dopo l'operazione di dissalatura del baccalà ho preparato quello che aveva preso forma nella mia fantasia.
Piatto delicato, movimentato leggermente dalla freschezza della "clorofilla di sedano", pensato come intermezzo prima di un secondo un po' più corposo.
Bianco Baccalà su Purè di Fagioli Neri e Clorofilla di Sedano
Per 2 persone
250g di Baccalà già bagnato
100g Fagioli Neri secchi
2 Coste di Sedano
1 Foglia di Alloro
1/2 Bicchiere di Vino
1/2 Spicchio di Aglio
Pepe Nero in Grani
Sale
Olio e.v. di Oliva


Mettera a bagno i fagioli la sera e il giorno dopo lessarli in abbondante acqua non salata assieme ad una foglia di alloro fino a quando saranno morbidi. Scolare i fagioli conservando l'acqua e passarli. Diluire il passato di fagioli con pochissima acqua di cottura ottenendo così un purè.
Del baccalà prendere la parte più spessa (la schiena) e ricavare due tranci.
Lessarli per 15 minuti in acqua non salata assieme al vino e ad un pizzico di grani di pepe.
Nel frattempo scaldare poco olio in una padella con lo spicchio di aglio e qualche foglia di sedano tritati. Lasciare insaporire e poi aggiungere il purè di fagioli e cuocere per qualche minuto regolando di sale. Per raggiungere la consistenza di un purè aggiungere eventualmente un po' dell'acqua dei fagioli.
Scaldare un velo di olio in un'altra padella e mettervi il baccalà scolato dall'acqua con la pelle verso il basso per farla colorire.
Per la "clorofilla" in un mortaio ridurre in crema le foglie di sedano con un po' di olio e qualche chicco di sale grosso.
Comporre il piatto facendo una base con il purè di fagioli, adagiarvi il baccalà con la pelle verso l'alto e decorare con poca clorofilla.

1.2.08

E chi è nato in Dicembre

E chi è nato in Dicembre se alza, alza in piè...
E chi è nato in Dicembre se alza, alza in piè...
E prenda la bicéra in man
E prenda la bicéra in man...
E bevila, bevila, bevila..
E bevila, bevila, bevila..
e bevila tutta d'un fiaaaaaaaaaà!

Questa era la canzoncina che si cantava tra amici per festeggiare i compleanni, sopratutto se il compleanno era quello di Christian che la A D O R A V A ;o) e sarebbe fuggito pur di evitarla!
Ora invece chi è nato in Dicembre, cioè la sottoscritta, cercherà di capire se il meme del mese di nascita la rispecchia oppure no.
Il meme arriva da Mik ed è basato su questo sito.

DECEMBER
Loyal and generous - Leali e generosi
Se do la mia parola cerco di mantenere quello che ho detto e se è nelle mie possibilità cerco di aiutare chi può avere bisogno di me.

Sexy
Assolutamente no! :o)

Patriotic - Patriottico
Non credo, molto spesso mi piacerebbe vivere in un'altra nazione.

Active in games and interactions - Attivo nei giochi e nelle interazioni
Mha... se penso a quando ero ragazzina e ai giochi di gruppo ho solo un ricordo negativo.


Impatient and hasty
- Impaziente e frettoloso

Penso di essere impaziente in senso positivo: se c'è una cosa che mi interessa e che voglio fare mi impegno a fondo per raggiungere l'obiettivo.

Ambitious - Ambizioso
Sì se inteso come viva aspirazione a migliorare, no se inteso come brama di successo/potere.

Influential in organizations - Ha influenza quando c’è da organizzare qualcosa
Non penso di avere influenza, ma mi piace dire la mia se vedo falle organizzative.

Fun to be with - E’ divertente starci insieme
Dicono io sia divertente quindi forse è vero.

Loves to socialize - Ama socializzare
So and so... Mi piace chiaccherare e stare con le altre persone, ma sono anche molto riservata e timida per cui mi piace molto anche stare in solitudine.

Loves praises - Ama essere ammirato
I complimenti fanno piacere, ma mi vergogno molto se vengo messa al centro dell'attenzione.

Loves attention - Ama le attenzioni
Sì, come tutti penso.

Loves to be loved - Ama essere amato
Come sopra... a chi non piace?

Honest and trustworthy - Onesto e affidabile
Sì, anche se molti dicono che l'onestà in questo mondo non paga io penso sia il modo migliore per vivre: essere onesti con se stessi e con gli altri e mantenere la parola data.

Not pretending - Non finge
Sì, non so fingere. Ho scoperto che se con le parole cerco di dire una cosa che non è quella che penso il mio volto rivela la verità per cui... inutile fingere!

Short tempered - Irascibile
No.

Changing personality - Mutevole
La mia personalità non muta, nel tempo però possono essere cambiare le idee.

Not egotistic - Non egoista
un pochino sì...

Take high pride in oneself - Orgoglioso di se stesso
Sì, sono felice di quello che sono :o)

Hates restrictions - Odia le restrizioni
Moltissimo...

Loves to joke - Ama scherzare
Sì, ma spesso sono troppo seria e gli altri non capiscono :o)

Good sense of humor - Buon senso dello humor
Non tanto...

Logical - Logico, razionale
Sì, mi definiscono "anomala" perchè ho una mente razionale, quasi maschile.