12.9.08

Il Bicchierino del Bosco


Nel mio repertorio ho pochissimi bicchierini, anzi forse solo uno, così ho dovuto rimediare: sono così di moda!!!
Dalle riviste ad Internet sembra che se non si prepara qualcosa in bicchiere, non si possa nemmeno stilare un menu.
Non importa la pietanza che ci finisce dentro: antipasto, primo, secondo o dolce... tutto più essere infilato nel bicchiere.

Più volte mi sono soffermata in libreria a sbirciare un libro sul tema, ma ho rinunciato all'acquisto, perché le riette sono tutte più o meno note, il trucco sta nel disporre in modo aggraziato la pietanza prescelta nel bicchierino "adatto".
Infatti il bicchiere è molto importante, perchè deve essere un po' intrigante e se si presenta un bis, o tris, di dolci in bicchiere ne servono necessariamente tre tipi diversi.
Mi sa tanto che la moda non sa fare i conti con gli spazi delle cucine moderne: considerando una media di 6 persone a cena dovrei avere minimo 18 bicchierini da dolce oltre ai bicchieri da acqua, calici da vino, piatti, posate...
Se volessi servire anche un'altra pietanza in bicchiere mi servirebbero dei bicchierini un po' più grandi, ma poi io dove dormo se tutto lo spazio è occupato dai bicchierini? :o) Dovrò iniziare a cercare una nuova casa con cucina extra-large.


Ora un minimo di descrizione su questo bicchierino.
E' nato dall'esigenza di un dolce un po' fresco da servire in una serata caldissima.
Desideravo un tiramisù ma volevo evitare l'uovo a crudo. Così ho mantenuto il mascarpone, l'ho alleggerito con lo yogurt e guarnito con frutti di bosco.
Ne è risultato un dolce piacevole e soprattutto velocissimo da fare, cosa che non guasta mai!

Bicchierino del Bosco
x 12 bicchierini
Per la crema:
500g mascarpone
200g Yogurt bianco
1 Stecca di Vaniglia
Zucchero a velo q.b.

Per il succo:
100g Frutti di Bosco e Fragole
3 cucchiai di Zucchero Semolato

Per decorare:
200g Frutti di Bosco
4 Savoiardi

Preparare il succo ai frutti di bosco ponendo in un pentolino i 100g di frutti di bosco e lo zucchero. Mettere il pentolino sul fuoco a fiamma bassa e lasciar uscire dalla frutta tutto il succo mescolando ogni tanto e schiacciando i frutti.
Bollire per qualche minuto, preparare una ciotola con sopra un colino, togliere dal fuoco e mettere a scolare i frutti nel colino raccogliendo tutto il succo nella ciotola.
In un'altra ciotola montare con le fruste elettriche il mascarpone. Sempre montando aggiungere lo yogurt e i semi contenuti nella stecca di vaniglia.
Aggiungere lo zucchero a velo in base al gusto personale.
Riempire una sach a poche con la crema di mascarpone.
Spezzare i savoiardi in 3 parti. Bagnare abbondantemente i pezzi di savoiardo nel succo ormai raffreddato e metterne un pezzetto sul fondo di ogni bicchierino.
In ogni bicchierino fare poi uno strato di crema al mascarpone, aggiungere qualche frutto di bosco, fare un altro strato di crema e guarnire con altri frutti.
Porre in firgorifero fino al momento di servire.

Vizualizza versione stampabile...

16 comments:

  1. Prima a commentare questo splendore...deve essere una delizia!!!

    ReplyDelete
  2. ho giusto una vaschetta di mascarpone in frigorifero, l'ho comprata per questo fine settimana dove sono previste piogge...
    prendo spunto..

    ReplyDelete
  3. Dev'essere propio buono questo bicchierino....da assaporare con gusto!!

    ReplyDelete
  4. Mi servirebbe proprio adesso un bel bicchierino come questo..... Molto accattivante nella sua semplicità. Brava e complimenti il tuo blog è molto ricco, belle ricette e belle foto.
    Tornerò a visitarti
    Ciao

    ReplyDelete
  5. Ma questa è una bomba di buonumore!!!Fantastica!!
    Buon weekend
    sara

    ReplyDelete
  6. Un trionfo di goduria !!!!! Uno spettacolo di bicchierino. Buona serata Laura

    ReplyDelete
  7. Bella la foto e bello il bicchierino! Dev'essere delizioso!

    ReplyDelete
  8. In effetti non è che si possa avere un bicchierino per ogni portata! Diventa un problema. Comunque questo mi sembra davvero bello, soprattutto per il contenuto!

    ReplyDelete
  9. Verissimo... ormai il bicchiere è d'obbligo, forse quasi quanto le reinterpretazioni :-) ad ogni modo, il tuo è assolutamente delizioso!

    ReplyDelete
  10. Posso svelarti un segreto:
    ne compri 6 di quelli più classici o che ti piacciono di più e sai che non te ne stancherai mai,degli altri ne prendi 1 o 2 er tipologia,idem per i piatti e poi li servi in tavola tutti diversi,se non è un'occasion e troppo formale!!

    ReplyDelete
  11. Volevo rifare questo bicchierino in occasione di una cena settembrina ma con questo freddo opterò per un Grogg! ;o)

    @Rita... in effetti hai ragione, non ho mai cene formali e un mix di forme di bicchierini potrebbe andare. Dovrei stare molto attenta ai vlumi: i golosi invitati potrebbero essere assaliti da invidie e lottare per il bicchierino più capiente!!! :oD

    ReplyDelete
  12. Un solo bicchierino, ma delizioso...

    ReplyDelete
  13. Anonymous16/1/09 11:38

    Visti gli splendidi bicchierini dolci, hai anche esperienze di bichierini salati?

    Magari come degni accompagnamento della Smorgastarta?

    Scusa ma non so utilizzare i caratteri speciali nei blog.

    Ciao
    Niknik

    ReplyDelete
  14. @NikNik... purtroppo non sono molto brava con i bicchierini e a quelli salati non sono ancora approdata.
    Ho però un suggerimento, anche se non è un vero e proprio bicchierino. Io farei questa: Creme Brulé al Parmigiano

    ReplyDelete
  15. buono e leggero; un consiglio per adolcire la crema usate il miele !!!!

    ReplyDelete
  16. @Niko Sinisgalli... grazie per il consiglio, il miele è un ingrediente che utilizzo raramente.
    Cmq io sono Simona e puoi darmi tranquillamente del tu! ;o)

    ReplyDelete