11.6.08

Ho trovato gli anelletti!

Timballo
Dopo tanto cercare ho finalmente trovato, qui in terra padana, i famosi anelletti siciliani! Era da tempo che li cercavo sia nella grande distribuzione sia nei negozietti che propongono prodotti più ricercati ma non avevo mai avuto successo. Ora li ho trovati addirittura nel supermercato Coop vicino a casa che da poco commercializza i prodotti dalla Cooperativa sociale “Placido Rizzotto” con il marchio Libera Terra. Si tratta di pasta prodotta con grano coltivati in terre liberate dalla mafia, recita la confezione.
Con questo tipo di pasta avevo intenzione di realizzare un classico della cucina siciliana: gli Anelletti o' Furnu, cioè il timballo di anelletti con ragù di carne, piselli, formaggi racchiuso in un guscio di melanzane fritte.

Avevo diligentemente stampato la ricetta di Rossella dal forum Pan per Focaccia e acquistato le melanzane. Poi, vedendo un pezzetto di coniglio che si era perso nel freezer ho cambiato idea e ho improvvisato un timballo un po' diverso: un po' più leggero e semplice ma assolutmanete da rifare.

Timballo
Timballo di Anelletti con Ragù di Coniglio e Anacardi
Per 4 persone
200g Coniglio già disossato
150g Anelletti
25g Anacardi
1/2 Bicchiere di Vino Bianco
1 Spicchio di Aglio
2 Melanzane Lunghe
Olio e.v. di Oliva, Sale, Pepe

Tritare al coltello la polpa di coniglio, scaldare in una padella un filo di olio e insaporirlo con lo spicchio d'aglio senza farlo colorare.
Aggiungere la carne, alzare la fiamma e, sempre mescolando, far rosolare.
Sfumare con il vino, lasciare evaporare la parte alcolica, abbassare la fiamma e continuare la cottura. Quando la carne è quasi cotta e rimane ancora un po' di liquido regolare di sale e aggiungere gli anacardi tritati finemente. Cuocere altri 5 minuti. Insaporire con poco pepe e spegnere il fuoco.
Nel frattempo lavare le melanzane, spuntarle e tagliarle a fettine sottili 1 cm. nel senso della lunghezza. Friggerle in olio bollente e scolarle su carta assorbente poi cospargerle con un po' sale.
Preparare uno stampo da plumcake della capacità di un litro ungendolo con olio e rivestendolo di pane grattugiato.
Portare ad ebollizione l'acqua salata per cuocere la pasta e versarvi gli anelletti. Cuocere la pasta al dente, scolarla e poi versarla in una ciotola, aggiungere poco olio affinchè non attacchi e poi condirla con il ragù di coniglio.
Foderare lo stampo con le fette di melanzana lasciandole debordare un po', versare gli anelletti all'interno e chiudere con altre fette di melanzana e rincalzando i bordi.
Cuocere in forno a 170°C per circa 40 minuti.

Timballo

2 comments:

  1. Bellissima la presentazione e non ti nego che ne ho una gran voglia di mangiarne una bella fetta...gli anelletti ricordo anch'io di averli comprati sull'autostrada in una di quelle boutique delle zone parcheggio per le soste...spero di ritrovarli...mi piacciono moltissimo.:)

    ReplyDelete
  2. @Mariluna... metto il link ai vecchi commenti di questo post che non sono più visibili da dopo il restyling.
    Vecchi commenti Haloscan
    Potrai vedere che gli anelletti sembrano essere disponibili presso i supermercati Coop. Se ne hai uno vicino non avrai problemi a trovarli! ;o)

    ReplyDelete