14.12.07

Il baccalà per la Vigilia


Nella blogsfera impazzano le ricette per il Natale e quelle dei biscottini da regalare.
Ma la Vigilia cosa si mangia?
Pesce, ovviamente, ma essendo in vacanza non sarò io a cucinare! Se potessi farlo saprei cosa preparare: il baccalà.
Per me il periodo di Natale vuol dire tempo di Baccalà che, da piccola durante le vacanze, acquistavo caldo di frittura alla bancherella del mercato.
Questa invece è una ricetta della tradizione Toscana e mi è piaciuta moltissimo per la presenza elevata di porri: buonissimi, anche se dopo la cottura sarà necessatio arieggiare bene bene casa :o)

Baccalà ai Porri
per 4 persone
500g Baccalà già bagnato
2 Porri molto grandi
3 Pomodori Pelati
Sale e Pepe
Olio e.v. Oliva

Togliere ai porri un po' della parte verde, ma non tutta; lavarli ed affettarli a rondelle. Metterli in un tegame dal fondo pesante, aggiungere un po' di olio, sale e pepe e mettere al fuoco. Cuocere i porri a fuoco bassissimo e a tegame coperto fino a quando sono morbidissimi, mescolare ogni tanto.
Nel frattempo togliere la pelle e le spine al baccalà e tagliarlo in grossi cubetti.
Quando i porri sono cotti aggiungere il baccalà e lasciare insaporire 5 minuti calcolati da quando il composto riprende a bollire.
Aggiungere quindi i pelati tagliati a dadini e portare il baccalà a cottura a fuoco medio-basso. Saranno necessari circa 30 minuti. Verso la fine della cottura, se il sughetto fosse troppo acquoso, scoprire il tegame.
Servire con fette di pane tostato.

No comments:

Post a Comment