7.12.07

Aspettando Natale: Geometrie al Mascarpone

Geometrie al Mascarpone
Ecco il mio (primo) contributo all'iniziativa "Aspettando Natale" di Francesca.
E' un dolce da finepasto non troppo pesante come gusto: le calorie invece ci sono tutte, ma Natale c'è una volta sola... no? :o)

Questa ricetta proviene dal blog di sylvie ed è ideale per i periodi indaffarati come quelli che ci aspettano perchè può essere preparata con largo anticipo (10-15) giorni lasciando solo piccoli compiti per il momento in cui si vuole utilizzare.

Geometrie al Mascarpone

Geometrie al Mascarpone
Attenzione: dosi per 20 o più dolcetti!!!
Per la Mousse al Mascarpone:
525g Panna da Montare
375g Mascarpone
150g Latte
90g Zucchero
6 Rossi d’Uovo
1 Stecca di Vaniglia
7,5 Fogli di Gelatina

Per la Mousse ai Pistacchi:
300g Mascarpone
3 Uova
3 Cucchiai di Zucchero
3 Cucchiai di Pasta di Pistacchi
3 Fogli di Gelatina

Per la Base:
390g Biscotti Secchi al Burro
270g Burro Fuso
6 Cucchiai di Cacao Amaro

Per laCopertura:
125g Cioccolato Fondente
125g Panna da montare
Pistacchi al naturale


Mousse ai Pistacchi
Mettere in ammollo la gelatina in un po’ di acqua.
Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Aggiungere il mascarpone ed amalgamare con delicatezza. Unire infine la pasta di pistacchi.
Sciogliere la gelatina in un cucchiaio d’acqua già calda (oppure mettendo tutti in una ciotola e facendola passare al microonde 10 secondi) ed aggiungerla al composto al mascarpone.
Montare i bianchi a neve e incorporarli delicatamente al resto.
Riempire dei piccoli contenitori, ad esempio quelli per i cubetti di ghiaccio, e porli in freezer per almeno 4 ore.

Mousse al Mascarpone
Scaldare il latte con la stecca di vaniglia portandolo quasi a bollore, spengere il fuoco e lasciare riposare 5 minuti. Nel frattempo in una pentola montare lievemente i tuorli con lo zucchero, aggiungere sempre mescolando il latte senza la stecca di vaniglia. Rimettere sul fuoco e cuocere fino a quando inizia a bollire. Aggiungere il mascarpone e fare cuocere un minuto quindi aggiungere la gelatina precedentemente ammollata in acqua. Lasciare raffreddare.
Montare la panna e incorporarla al composto di mascarpone ormai tiepido.
Riempire dei contenitori monoporzione (sfere, cilindri…) per ¾ ed inserire al centro un cubetto di mousse ai pistacchi. Riempire quindi completamente le formine con la mousse al mascarpone e mettere in freezer per almeno 12 ore.

Base
Sminuzzare i biscotti nel mixer e amalgamarli in una ciotola con il burro fuso e il cacao. Stendere l’impasto in una teglia da forno ricoperta di cartaforno facendo uno strato di ½ cm. o poco più. Mettere in frigorifero per farlo indurire un po'.
Quando la base si è un po' rassodata ma non è ancora durissima tagliarla in dischi, se si sono fatte delle semisfere con la mousse, o in rettangoli/quadrati, se si sono usate altre forme squadrate.

Assemblaggio delle geometrie
Disporre il biscotto sul piatto di servizio, sformare le mousse e metterne una su ogni disco di biscotto.
Preparare la glassa facendo fondere a bagnomaria il cioccolato, aggiungervi poi la panna e ricoprire le geometrie.
Decorare con dei pistacchi tritati grossolanamente.
Riporre in frigo nell’atesa di servirlo.


Nota: si può preparare tutto in anticipo tranne la base che può essere fatta il giorno prima e la copertura che va fatta al momento di assemblare il dolce.
Le dosi sono MOLTO ABBONDANTI, dimezzare le quantità per ottenere un numero normale di dolcetti.
Nel post originale di questa ricetta ci sono le foto dell'esecuizione passo-passo nel caso in cui la mia spiegazione non sia chiara.

Waiting for Christmas 2007

No comments:

Post a Comment