31.7.06

Spaghetti Farro e Verdure



Sono un tipo un po' disordinato e periodicamente devo riordinare le cataste di libri, giornali e riviste che appoggio casualmente qua e là. Questa volta la fatica (in casa c'erano 31 gradi) è stata ripagata con il ritrovamento di un piccolo tesoro.
Dalla montagna di libri è spuntato un opuscoletto, sponsorizzato dalla pasta Barilla, che raccoglie una serie di ricette di vari chef italiani.
Tra le varie proposte mi ha colpito la ricetta di Paolo Masieri alla quale ho sostituito la pasta di semola con degli spaghetti di farro e adattato gli ingredienti a quelli che avevo in casa.

Spaghetti di Farro alle Verdure
Ingredienti:
500g Spaghetti di Farro
2 melanzane violette
2 peperoni rossi
3 spicchi di aglio
rametti di timo, rosmarino e origano
olio di oliva
sale


Scaldare abbondante olio in un tegamino a circa 60°C. Immergere nell'olio gli spicchi di aglio tagliati a metà e le erbe aromatiche. Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.

Tagliare i peperoni a strisce e grigliarli.
Tagliare 6 fette rotonde dalle melanzane e il restante a cubetti. Cuocere in padella antiaderente senza olio.
Condire poi le verdure con sale e una parte dell'olio aromatizzato.

Cuocere la pasta lasciandola un po' al dente, condirla con le melanzane a dadini e il rimanente olio aromatizzato.
Foderare 6 stampini a cupola con una fetta di melanzana e due falde di peperone, riempire gli stampini con gli spaghetti e disporre sul piatto.



Search Tags: , , ,

26.7.06

Un link misterioso

Sono in un momento di completa pigrizia. E' talmente tanto caldo che mangio solo cose fredde e che non richiedono cottura :o) Il blog subirà quindi un periodo di quasi calma piatta... a meno di ispirazioni improvvise.

Mentre mi riposo gironzolo per la rete e ho trovato un blog che mi ha linkato e commentato una foto apparsa in un vecchio post.
Chissà cosa c'è scritto nella breve frase, saranno forse insulti? :o)

18.7.06

CheeseCake al Caramello


Una delle definizioni che si potrebbe dare alla mia cucina è quella di "fare di necessità virtù". Molto spesso mi trovo a dover utilizzare qualche ingrediente ritrovato in frigorifero o nella dispensa, oppure che mi hanno regalato.
Nel caso di questa ricetta il fattore scatenante è stato il ritrovamento di ben TRE lattina di latte condensato nella dispensa.
Non sapendo cosa preparare sono andata su Epicurious e, nel campo di ricerca ho digitato "condensed milk". Tra le varie ricette ho trovato interessante questa Turtle Cheesecake che, opportunamente modificata è diventata questa cheesecake al caramello con base ai cereali.

Cheesecake al Caramello
Ingredienti:
300g ricotta
250g philadelpia
1 lattina latte condensato
3 uova


Per la base:
250g grancereale M.B.
50g burro


Per la salsa al caramello:
6 cucchiai colmi di zucchero
1/2 bicchiere di acqua
30g burro
1/2 bicchiere di latte


Per guarnire: Noci Pecan

Preparare una tortiera apribile di 26cm. di diametro e imburrarla.
Ridurre in polvere i biscotti, amalgamarli con il burro fuso. Ricoprire il fondo della tortiera con uno strato uniforme di biscotti sbriciolati, compattare con le mani e mettere in frigorifero.
Con il frullatore amalgamare la ricotta e il philadelpia fino a ridurli in crema. Aggiungere un uovo alla volta mescolando bene e infine unire il latte condensato.
Versare il composto sulla base di biscotti e cuocere in forno a 170°C per circa 40 minuti, cioè fino a quando il bordo della torta apparirà cotto ma il centro sarà ancora morbido.
Lasciare raffreddare e mettere in firgorifero.

Per la crema al caramello mettere sul fuoco un pentolino con lo zucchero e l'acqua. Fare bollire fino ad ottenere un caramello biondo.
Fondere il burro e aggiungerlo, ancora caldo e con molta attenzione perchè schizza, al caramello.
Mescolare e poi aggiungere anche il latte molto caldo.
Lasciare raffreddare e conservare anche la crema in frigorifero.

Per servire il cheesecake toglierlo dallo stampo, mescolare la crema al caramello per renderla fluida e ricoprire la torta.
Guarnire con noci Pecan spezzettate e lievemente tostate.

Note: se non piacciono i biscotti Grancereale si possono utilizzare altri tipi, tra cui i digestive...

14.7.06

Coconut Quick Bread

Pane al Cocco
Un pane lievemente dolce, veloce da preparare, molto compatto e umido, gradevole da mangiare anche tiepido, perchè resistere al profumo che emana è davvero difficile.
Sempre che piaccia il cocco!!! Io lo adoro, tanto che, al mare, faccio da sempre la fortuna dei venditori ambulanti di "Cocco!!!!!! CoccoBBello!!!!" :o)

Fondamentale per la realizzazione di questo pane è il latte di cocco per cucina: anche se viene proposta la sostituzione con il latte vaccino il risultato non è garantito poichè l'impasto che si ottiene risulta molto liquido.
Lato negativo di questo dolcepane: dover accendere il forno! :o)

Io ho apportato qualche modifica alla ricetta tratta da un libro che si intitola appunto "Quick Breads" e contiene una raccolta di pani dolci e salati da preparare velocemente utilizzando soprattutto il lievito chimico.

Pane al Cocco
170g Farina
50g Fecola di Patate
80g Zucchero
8g Lievito per Dolci
1/2 Vasetto da yogurt di olio di oliva leggero (oppure 80g di burro)
1 Uovo Grande
1 confezione di Latte di Cocco (350ml)
70g Cocco in Fiocchi
1 Pizzico di Sale


In una ciotola mescolare gli ingredienti secchi: farina, fecola, zucchero, lievito, cocco in fiocchi e sale.
In un'altra ciotola sbattere lievemente l'uovo, aggiungere il latte di cocco e l'olio (oppure il burro fuso e tiepido).
Imburrare e infarinare uno stampo da plumcake (capacità 1l)
Unire il composto liquido a quello secco mescolando pochissimo: il composto deve risultare non omogeneo.
Versare il tutto nello stampo preparato e cuocere in forno a 170°C per 45-50 minuti verificando lo stato di cottura mediante la prova stecchino.




Search Tags: , ,

10.7.06

MelanzanaMania

Crema di Melanzane
Sono golosissima di melanzane preparate nei modi più disparati anche se le mie preferite sono le melanzane fritte.
In passato ho cercato anche di "etnicizzarmi" provando una ricetta di baba ganoush ma ho scoperto che non mi piace la pasta di semi di sesamo (tahini).
Per questo motivo ho fatto una crema di melanzane ispirandomi al baba ganoush ma sostituendo la crema tahini con i semi di sesamo allo stato naturale: in pratica la tahini destrutturata! :o)


Crema di Melanzane
Ingredienti:
5 melanzane lunghe
5 spicchi d'aglio in camicia
2 cucchiai di succo di limone
1 cucchiaio colmo di semi di sesamo
sale
olio e.v. oliva
prezzemolo


Lavare le melanzane e spuntarle; dividerle a metà e porle in un teglia con la parte tagliata verso l'alto. Nella teglia mettere anche gli spicchi di aglio.
Cuocere in forno le melanzane fino s quando saranno morbide.
Lasciare raffreddare e raschiare con un cucchiaio la polpa delle melanzane che verrà raccolta in una ciotola.
Spremere anche gli spicchi di aglio e aggiungere l'aglio arrostito alla polpa di melanzana.
Schiacciare il tutto con una forchetta aggiungendo olio fino ad ottenere una crema.
Aggiungere il succo di limone, il sesamo e il prezzemolo.
Mescolare e lasciare riposare almeno mezz'ora prima di consumare la crema. Guarnire con altro sesamo.

Search Tags: ,

7.7.06

Tartine di melanzana


Non ricordo più dove e quando ho letto questa ricetta, so solo che ora la ripeto ogni volta che le melanzane iniziano ad invadere la mia cucina.
L'unico inconveniente è l'uso del forno che in estate non è mai raccomandabile, bisogna riuscire ad aprofittare dei giorni più freschi :o)

Queste tartine sono ottime servite calde come contorno, ma a me piacciono tantissimo servite a temperatura ambiente come finger-food.
Il sapore ricorda la parmigiana di melanzane e permette di risparmiare la frittura con conseguente appesantimento del fegato.

Tartine di Melanzana
Ingredienti:
Melanzane lunghe
Pomodori San Marzano
Sale
Mozzarella
Grana grattugiato


Spuntare le melanzane e lavarle. Tagliarle a dischetti più o meno regolari. Se le melanzane fossero troppo sottili tagliarle in obliquo.
Disporre i dischetti di melanzana in una teglia da forno ricoperta con cartaforno, cospargerli con poco sale.
Lavare i pomodori e tagliare anche questi a dischetti.
Disporre una fetta di pomodoro su ogni dischetto di melanzana. Salare lievemente anche i pomodori.
Fare appassire le verdure in forno a 170°C fino a quando risulteranno cotte.
Nel frattempo taliare la fettine sottili la mozzarella. Estrarre la teglia dal forno e posizionare una fettina di mozzarella su ogni "tartina" di melanzana e pomodoro. Cospargerle poi con abbondante grana.
Mettere nuovamente la teglia in forno per gratinare i formaggi.



Search Tags: , ,

4.7.06

Rumtopf in progress


I lavori legati alla preparazione del Rumtopf procedono. Ora è arrivato il tempo delle albicocche e, dopo averle lavate, snocciolate e tagliate in quarti le ho messe a macerare con lo zucchero.
Quando lo zucchero si sarà sciolto completamente le tufferò nel vaso.


Per ora nel Rumtopf ci sono le fragole e le ciliege a macerare con il rum.
Aprire il vaso è un piacere! Si spande immediatamente un gradevole profumo di frutta matura e lievemente alcolica.


A breve aggiungerò anche le pesche e penso che sceglierò una varietà a polpa soda per evitare che si disfino durante la macerazione.

Le dosi che ho utilizzato nel Rumtopf, fino ad ora, sono:

500gr di fragole tagliate a metà + 250 gr di zucchero
500gr di ciliege con il nocciolo + 250gr di zucchero sciolto con un po' di rum
400gr di albicocche + 100gr di zucchero (le albicocche erano molto dolci)


Ogni volta ho aggiunto, nel vaso, il rum necessario a ricoprire completamente la frutta.

Search Tags: ,