28.9.05

La Spagna - La Galizia e i Pazos

Lungo la strada per Santiago abbiamo avuto la fortuna di soggiornare in un Pazo.
I Pazos galiziani offrono alloggi in residenze d'epoca come grandi case di campagna, castelli o monasteri.



Il Pazo di Andeade si trova immerso nella campagna ad una ventina di chilometri da Santiago de Compostela. E' una splendida casa in pietra con annesse altre stutture tra cui una chiesetta e l'edificio in cui sono state ricavate le stanze.


La casa è circondata da uno splendido parco curato giornalmente dai proprietari.
Presso il pazo è possibile anche cenare, opzione che decidiamo di sfruttare considerata la bellezza del posto e la gentilezza dei proprietari.
La cena viene servita in una piccola sala con 5 tavoli e arredata con mobili antichi. L'impressione è quella di essere catapultati indietro nel tempo di circa due secoli.


Il menu che ci viene proposto è quello della casa. E' un menu molto semplice ed è concorde con l'ambientazione rustica e campagnola.
Il pasto è così composto: una minestra in brodo gradevole, un superbo pollo arrosto accompagnato da cubetti di patata e peperoni arrosto, semifreddo al torroncino con cioccolato e per finire i liquori della casa. Ci sono due liquori alla mela (uno alla mela verde e uno alla mela matura) e un liquore delizioso alla nocciola... non ho resistito e di questo me ne sono bevuta due bicchierini.

Dopo cena si può guardare la televisione, chiaccherare o leggere in una bella sala a disposizione degli ospiti.


La mattina successiva, memore della cena della sera precedente, mi immaginavo che la colazione sarebbe stata molto semplice.
Invece mi sono dovuta ricredere.
La colazione è iniziata con una ciotolina di frutta mista tagliata a cubetti piccolissimi accompagnata da una spremuta di arancia. Ci è stato poi servito un tramezzino sormontato da uova strapazzate e insaporite con erba cipollina.
A seguire pane fresco e un vassoio con lomo, cioè lonza di maiale stagionata, formaggio mobido e un cubetto gelatinoso che ho riconosciuto subito: si tratta di cotognata e oltretutto fatta in casa!
Per finire: marmellate a scelta e una fetta di torta semplice molto simile ad un pan di spagna come consistenza.

Lasciamo a malincuore il pazo di Andeade dopo avere sistemato le dovute formalità (il conto è di 98 euro + 10 euro che avevamo spedito come caparra) e ci incamminiamo verso la meta principale del notro viaggio: Santiago!

Search Tags: , ,

No comments:

Post a Comment