23.9.05

Copycat: Nanaimo Bars



Leggo spesso il Blog The Domestic Goddness che mi piace molto anche per la veste grafica. Un po' di tempo fa è apparso un post sulla, per me misteriosa, "custard powder". Io abitualmente non uso preparati di questo genere ma, quando mi sono trovata davanti al barattolino della Bird's, non ho potuto fare a meno di acquistarlo.

Ora è venuto il momento di utilizzare la custard powder e ho deciso di mettere alla prova la ricetta suggerita nel post: le Nanaimo Bars.
Devo dire che sono molto buone e in casa hanno soppiantato qualsiasi altro dolce al cioccolato. Le ho anche proposte ad una festa di compleanno e sono andate a ruba.
Qui mi limito a tradurre la ricetta con le quantità adattate alle misure italiane. Nel caso riusciate a trovare la custard powder vi consiglio di provarle! In alternativa si potrebbe usare una crema pasticcera alla vaniglia molto soda oppure una crema al burro aromatizzata alla vaniglia.


Nanaimo Bars
Base:
150g burro molto morbido
200g zucchero
100g zucchero di canna
130g farina
50g di cacao amaro in polvere
3 uova
1 cucchiaio di liquore al caffè
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di lievito vanigliato
1 pizzico di sale


Preriscaldare il forno a 170° C, ricoprire una tortiera 30x25 (circa) con cartaforno.
Con le fruste elettriche mescolare il burro, i due tipi di zucchero, la vaniglia e il liquore fino a quando il composto è chiaro e spumoso. Aggiungere le uova, una alla volta, sempre mescolando con le fruste elettriche. Setacciare insieme la farina, il cacao, il lievito e il sale e aggiungerlo delicatamente al composto di burro mescolando con un cucchiaio di legno.
Versare il composto nella tortiera e cuocere per 40-45 minuti. Lasciare raffreddare completamente il dolce nella teglia.

Crema:
200g zucchero a velo
70g custard powder
30g burro morbido
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 cucchiai di latte minimo


In una ciotola mescolare con un cucchiaio lo zucchero a velo, la custard powder, il latte e la vaniglia. Aggiungere altro latte fino ad ottenere una crema molto soda.
Spalmare la crema sulla base al cioccolato, livellarla e mettere la torta in frigorifero.

Copertura:
100g cioccolato amaro
20g burro

Fondere a bagnomaria (o nel microonde) il cioccolato con il burro. Farlo raffreddare per 10 minuti quindi spalmarlo uniformemente sulla crema.

Lasciare il dolce in frigorifero fino al momento di servirlo quindi tagliarlo in rettangolini.


Search Tags:  / 

4 comments:

  1. ciao simona :) bel dolce e bella foto. la custard qui la usano spesso per accompagnare dolci tipo torte al cioccolato appunto o comunque dolci che a mangiarli da soli fanno un po' "mappazza". la mia prima volta con la custard fu piuttosto sconcertante. infatti pensai di non aggiungere zucchero ma solo acqua, cosi' per provare. un disastro ovviamente. in ogni caso la crema pasticcera e' di gran lunga piu' saporita soprattutto se fatta in casa :) sara' che la custard mi ricorda un po' un'imitazione della pasticcera.. cmq mi domandavo se secondo te si puo mettere il caffe' al posto del liquore al caffe' o se il gusto sarebbe diverso?

    ReplyDelete
  2. La mattina a colazione dev'esser una delizia....

    Sempre in attesa che arrivi qualcosa...

    Mucca

    ReplyDelete
  3. questa torta me la sono persino sognata stanotte! mi sa che mi tocchera' farla :)

    ReplyDelete
  4. Fiordizucca penso proprio che mettendo il caffè al posto del liquore non cambi molto visto che la quantità richiesta è davvero poca.

    Mucca... aspetta e spera che poi si avvera :o)

    ReplyDelete