28.7.05

Giovedì... gnocchi !!!


Gli gnocchi rappresentano il fulcro dei "ricordi gastronomici". Un piatto di gnocchi ha l'effetto di riportarmi alla mente i ricordi dell'infanzia. Mangiare gli gnocchi non è semplicemente assaporare il buon gusto delle patate e il profumo del condimento; gli gnocchi sanno di casa, d'estate, di mamma, di nonna, della zia "Berta"...

Pur essendo un piatto semplice rappresentano, dal punto di vista tecnico, il mio terrore. Partendo da semplici ingredienti come le patate e la farina si possono ottenere risultati disastrosi: gnocchi duri come pietre, gnocchi che si spappolano e si dissolvono nell'acqua di cottura, gnocchi insapori... Per non parlare poi delle ustioni che ci si possono procurare pelando le patate bollenti.
Con queste proporzioni e con l'aiuto del microonde ho ottenuto un buonissimo risultato.


Gnocchi di Patate al Ragù di Salsiccia


Per gli Gnocchi:

Patate 1,5 kg
Farina 350 g
Sale fino


Lavare le patate e bucherellarle con una forchetta, metterle in una ciotola e cuocerle al microonde per 12-15 minuti o comunque fino a quando sono cotte.
Tagliare le patate a metà mettere una metà nello schiacciapatate con il taglio rivolto verso il basso e schiacciare raccogliendo la polpa in una ciotola: la pelle rimarrà nello schiacciapatate.
Schiacciare tutte le patate, aggiungere la farina, un pizzico abbondante di sale e rimescolare. Non è necessario impastare a lungo, basta solo che la farina sia amalgamata.
Prendere delle piccole porzioni di pasta e, su un tagliere bene infarinato, ottenere delle biscioline. Tagliare dei cilindretti lunghi circa 2 cm. e passarli ad uno ad uno sui rebbi di una forchetta premendo con il pollice per dargli la classica forma riccioluta.



Per il Ragù di Salsiccia:

Salsiccia finemente sbriciolata 200 g
Una piccola cipolla tritata
Passata di pomodoro 500 ml
Sale
Olio


In un tegame dal fondo pesante cuocere molto lentamente la cipolla in poco olio fino a quando è morbida.
Alzare la fiamma e aggiungere la salsiccia. Rosolarla e aggiungere la passata di pomodoro.
Coprire il tegame, abbassare la fiamma e lasciare cuocere a lungo, anche 1 ora, rimescolando ogni tanto. Al termine della cottura assaggiare il sugo e regolare eventualmente il sapore con il sale.

Per cuocere gli gnocchi portare a bollore un tegame di acqua salata, buttare un po' di gnocchi e aspettare fino a quando non vengono a galla da soli. Non appena l'acqua riprende a bollire scolare gli gnocchi utilizzando una ramina mettendoli in una ciotola dove è già stato messo un po' di sugo; rimescolare delcatamente e brevemente.
Continuare così fino ad esaurire tutti gli gnocchi preparati e servire.

3 comments:

  1. Mi piace molto la pastacciuta ma nell mio país il gnocchi e un mal di testa. Non poso mangiarlo.

    Salute!

    (Como te habrás dado cuenta non parlo molto bene il italiano sin embargo hago el intento.)

    Io parlo come Tarzán.

    ReplyDelete
  2. Ola Tarzan, benvenuto....

    Mi spiace che non ti piacciono gli gnocchi ma non ti preoccupare, sono certo che Staximo ti preparerà un altro primo piatto.

    Magari i Tortellini, ti piacciono?

    Mucca

    ReplyDelete
  3. Ciao TarzanEmilio :o)
    Curioso che gli gnocchi provochino il mal di testa ma, come dice Mucchina, cercerò di preparare qualche altro tipo di pasta.
    I tortellini li rimando a quando fa un po' più fresco...

    ReplyDelete